Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L'editor Oliviero Ponte di Pino ospite alla rassegna "Letnow" al Chiostro di Voltorre.

Voltorre (Va), 19 luglio 2011- La rassegna letterario-artistica letnow! giunge al suo penultimo movimento per scandire il quinto battito di lettura: dopo il debutto con la performance MILANO ICTUS di Dome Bulfaro, Massimiliano Varotto e Francesco Marelli e la scoperta delle novità Manni editori con gli autori Silvio Mignano, Giuseppe Villa e Fabio Contestabile, il percorso-testimonianza di progetti letterari contemporanei affronta una riflessione sul libro oggi, nell’epoca della multimedialità.

Il prossimo appuntamento del 21 luglio si concentrerà, infatti, sul ciclo di lavorazione del libro ai tempi dei new media grazie ad uno degli storici editor italiani: Oliviero Ponte di Pino ripercorrerà come l’autore raggiunge il lettore attraverso un esercito di persone che “trasporta” il volume in libreria: “scrivere e leggere sono attività solitarie. pubblicare è impresa collettiva.”

Il prossimo movimento scandirà il battito di lettura grazie al direttore del quotidiano online varesereport.it Andrea Giacometti che ci condurrà nelle attività di lettura e scrittura attraverso il volume di Oliviero Ponte di Pino, autore nel 1999 dell’esilarante “Chi non legge questo libro è un imbecille”. Verrà sviscerato in quest’incontro “I mestieri del libro. Dall’autoreal lettore” (TEA), un libro sospeso tra tradizione e innovazione nel rapporto tra autori, editori,

librai, critici e lettori.

Il Chiostro di Voltorre apre al pubblico alle 20:30 per consentire la visita della mostra “Habana” di Roberto Perini e la visione della documentazione video dei precedenti battiti di lettura letnow! I quattro movimenti vengono accolti da “carovana dei versi – poesia in azione”, collettivo che da sette anni itinera diffondendo poesia nella quotidianità dell’uomo.

Sperimentazione è la parola d’ordine di abrigliasciolta, dove le “briglie” possono essere “sciolte” solo quando le si padroneggia ed i b



attiti di lettura scandiscono movimenti.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 19 Luglio 2011. Filed under Cultura,Libri. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.