Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

AgriVarese: un weekend all'aria aperta ai Giardini Estensi. Tra le novità anche l'Asinobus.

Varese, 5 ottobre 2011- La difficoltà è tutta nel sintetizzare nelle poche righe di un articolo la varietà delle iniziative e degli incontri con il mondo green che caratterizzerà l’edizione 2011 di AgriVarese.

Dopo il grande successo dello scorso anno, quando furono migliaia le persone che affollarono gli stand allestiti all’interno dei Giardini Estensi e lungo via Sacco, la manifestazione che propone il meglio della produzione agricola varesina ritorna nel fine-settimana dell’8 e 9 ottobre. E lo fa ampliando ulteriormente le sue proposte, sempre avendo come obiettivo quello di far incontrare cittadini e consumatori con la produzione agroalimentare della nostra provincia.

Una manifestazione che dunque godrà del vantaggio di collocarsi nel cuore cittadino – diversi i momenti previsti anche nelle vie e nelle piazze circostanti ai Giardini Estensi – per valorizzare il patrimonio agricolo locale, quale elemento di sviluppo e miglioramento della qualità del territorio, e di promuovere un’alimentazione sana, con prodotti di provenienza certa e a basso impatto ambientale. <<Ancora una volta valorizzeremo insomma – sottolinea il presidente della Camera di Commercio, Bruno Amoroso – quel concetto di “chilometro zero”, cioè di contatto diretto tra produttori e consumatori, che appare oggi sempre più importante sia per la sicurezza alimentare che per la tutela ambientale. Siamo fieri quindi di una fiera che rappresenterà un’occasione preziosa per sensibilizzare i cittadini e le famiglie tutte sull’importanza dell’agricoltura locale >>.

Con AgriVarese – promossa dalla Camera di Commercio insieme a Comune e Provincia di Varese, Regione Lombardia e Associazioni di Categoria – si vuole perciò dar concretezza al concetto di “territorio che consuma ciò che produce” di modo da ridurre i trasporti e i consumi energetici, salvaguardando l’agricoltura locale e con essa gli spazi verdi e le tradizioni locali. Ma si vuole anche dare a tutti l’opportunità di immergersi in una sorta di “parco naturale” dove accostarsi ai prodotti e agli animali propri delle nostre fattorie. Il tutto grazie a un percorso che, allestito nel centro cittadino, permetterà al pubblico di entrare in contatto con il settore primario.

In un weekend all’insegna del rapporto con la qualità ambientale e produttiva dell’agricoltura provinciale, tra le occasioni da non perdere, oltre alle tradizionali sfilate delle razze bovine e caprine da latte ed equine, l’area dedicata al miele varesino nei giorni scorsi al centro dell’attenzione perché si sta avvicinando al traguardo del marchio Dop. E inoltre il medico delle piante, la gara di Pentathlon del Boscaiolo, il volo ancorato in mongolfiera, i percorsi guidati ai giardini e il mercato dei sapori. Non mancheranno le dimostrazioni di mungitura, in particolare quelle per i bambini con il ritorno della Mucca Margherita, un animale in vetroresina che ha tutte le caratteristiche di quello vero. Il latte appena munto potrà poi essere acquistato dai visitatori di AgriVarese. A proposito di prelibatezze, l’agrimenù e lo showcooking, allestito in piazza Monte Grappa con dimostrazioni dedicate ai prodotti tipici varesini tra le 16.00 e le 19.00 già da quest’oggi (mercoledì 5 ottobre, ndr).

Sempre in piazza Monte Grappa, ma solo sabato pomeriggio, a partire dalle 15.00, la “Sgranatura sull’aia”: momenti di vita contadina con animazione e musica e, a seguire, la degustazione di formaggi.

Novità di quest’anno, poi, l’AsinoBus: percorsi tra le bellezze e le prelibatezze della rassegna passeggiando con un asino!

Il programma completo di AgriVarese 2011 è disponibile all’indirizzo web www.agrivarese.com

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 5 Ott 2011. Filed under Varese. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.