Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Yamamay Futura Volley accolta oggi con tutti gli onori in Provincia di Varese.

Varese, 15 febbraio 2012- Fa una certa emozione vedere da vicino la Coppa Italia in una sede extrasportiva qual è Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese; ma ancora più effetto è constatare la serenità e umiltà che accompagna  queste grandi campionesse, nonostante oramai la loro fama sia a livello internazionale. Stiamo ovviamente parlando della squadra di Pallavolo Femminile Yamamay di Busto Arsizio, oggi accolte con tutto lo staff societario e accompagnate anche dal sindaco bustocco Gigi Farioli, appunto in Provincia di Varese. Una squadra straordinaria la quale, oltre alla recente vittoria finale in Coppa Italia è in corsa per la conquista del titolo tricolore (ancora imbattute in campionato!), così come vanno alla grande pure in Europa con una sola sconfitta ma con serie possibilità di bissare il successo dell’anno  scorso. Insomma grandi atlete  queste “farfalle” (così il soprannome), che stanno facendo vivere a Busto Arsizio una favola che rimarrà indelebile negli annali sportivi provinciali e non solo. Ad accoglierle  il Presidente della Provincia di Varese Dario Galli, il Vicepresidente della Provincia di Varese Gianfranco Bottini, l’Assessore provinciale allo Sport Giuseppe De Bernardi Martignoni, il Presidente del Consiglio provinciale Luca Macchi, il Presidente del Coni Varese Fausto Origlio, il Direttore dell’Agenzia per il Turismo Paola Della Chiesa e il referente dell’European Trainig Centre degli Australiani Byran Wilson. Una favola dicevamo, ma forse sarebbe più corretto evidenziare che questi traguardi storici sono frutto di tanta passione, costanza e abilità manageriale dimostrata negli anni da tutta la società. quella Futura Volley che al miracolo ci ha sempre creduto, anche quando il Palasport era deserto mentre ora si arriva a una media di 5000 spettatori a partita. Il lavoro e un pizzico di fortuna paga sempre si dice, ma con la Yamamay c’è di più. Un gruppo di ragazze fortissime, uno staff tecnico all’altezza così come la dirigenza e poi la città, ora tutta con le sue ragazze,  con le sue farfalle, sperando di volare sempre più in alto e per lungo tempo”.

«Da presidente, ma soprattutto da cittadino della nostra provincia, sono contento di avere ospite la Futura volley dopo la conquista della Coppa Italia. Con questo incontro vogliamo manifestare alle giocatrice, all’allenatore e a tutta la dirigenza l’orgoglio e la gratitudine per una squadra che sta rendendo famosa la nostra terra sia sui campi nazionali che in quelli europei”, così Dario Galli. Sulla stessa frequenza d’onda pure  Massimo Aldera, Direttore generale Futura volley: «Sono un uomo di sport e mi sono impegnato fin dall’inizio a questo progetto. Avevamo un sogno e la voglia di realizzarlo. Oggi ci sono anche le premesse per proseguire questo percorso positivo e virtuoso. Sulle maglie abbiamo gli stemmi della Provincia di Varese e di Busto Arsizio ben visibili. In giro per l’Italia e l’Europa ci sentiamo testimonial della nostra terra. Attorno alla squadra e alla società c’è grande entusiasmo, forte e sincero e questo per noi è la soddisfazione più grande».

Orgoglioso e giustamente soddisfatto pure il sindaco Farioli ” Devo ringraziare queste fantastiche ragazze per tutto quello che stanno regalando ai tifosi e alla città. E’ incredibile vedere quanta passione ci sia ora per la Yamamay a Busto, un felice contagio determinato dalla bravura così come dalla simpatia di queste campionesse che si sono trovate subito a loro agio in città”.

Il presidente del Coni di Varese Fausto Origlio sottolinea invece come ” La Yamamay è un modello positivo societario da seguire; con oculatezza e con programmi seri spalmati negli anni, ora hanno raggiunto traguardi importanti per tutto lo sport provinciale e nazionale.”

Gianni Beraldo

direttore@varese7press.it

 

 

Share This Post

Posted by on 15/02/2012. Filed under Provincia,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>