Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

No al razzismo: straordinario successo con catena umana di 600 studenti a cantare sulle note di Bob Marley.

Varese, 21 marzo 2012-di FRANCESCA BONOLDI-

Oltre seicento studenti varesini stamani sono scesi in piazza per dire no al razzismo. Grande successo per la prima edizione dell’iniziativa indetta dall’Unar (Ufficio nazionale anti-discriminazioni razziali) a livello nazionale e che ha coinvolto studenti razzismo 015 320x240 No al razzismo: straordinario successo con catena umana di 600 studenti a cantare sulle note di Bob Marley.trentacinque città italiane di cui dodici lombarde, tra le quali Varese. “Il maggior numero di adesioni è stato registrato proprio nella nostra provincia, con la partecipazione di sedici scuole, dalle primarie alle superiori, le cui rappresentanze si sono ritrovate qui in piazza Monte Grappa per dar luogo a questa catena umana contro ogni forma di discriminazione”, ha spiegato Mauro Riboni, intervenuto in rappresentanza dell’Ufficio scolastico territoriale, ricordando come la presenza di alunni provenienti da altri Paesi nelle scuole della nostra provincia sia pari al dieci per cento del totale della popolazione scolastica. “L’iniziativa ha riscosso un successo inaspettato e questo è molto significativo in considerazione dei fatti drammatici che avvengono in tutto il mondo ma anche vicino a noi”, ha affermato Giulio Rossini, presidente di Arci, riferendosi non solo a quanto accaduto a Tolosa, in ricordo delle cui vittime tutti i presenti hanno osservato un minuto di silenzio, ma anche agli attacchi ai campi rom, alle intolleranze verso gli extracomunitari e agli episodi di antisemitismo che con regolarità si ripetono.

All’appuntamento hanno aderito anche le istituzioni locali. Per l’amministrazione comunale era presente l’assessore Enrico Angelini, per quella provinciale l’assessore Alessandro Bonfanti. In piazza anche i rappresentanti di numerose associazioni varesine, fra cui Arci e Uisp, il Coordinamento migranti e le organizzazioni sindacali. I ragazzi sono confluiti in piazza sin dalle 9.30 mentre già la musica diffondeva un’aria di festa. Alle 10.30 hanno avuto inizio gli interventi al microfono, a cui si sono succeduti autorità, rappresentanti delle realtà locali e studenti che hanno dato lettura di testi significativi fra cui pensieri espressi da Martin Luther King. Sergio Moia, della segreteria provinciale della Cisl, ha ricordato di Ion Cazacu, ucciso dalle ustioni provocategli dal suo datore di lavoro proprio in provincia di Varese, divenuto un caso emblematico delle estreme conseguenze a cui porta il mancato rispetto dei diritti del prossimo. Jacques Amani, della Cgil di Varese, si è detto felice della partecipazione così numerosa a questa iniziativa salutata da una bella mattinata di sole in cui tutti, pacificamente, si tenevano per mano. Thierry Dieng, rappresentante del movimento Ubuntu, ha prospettato la nascita di un nuovo umanesimo che scaturisca da un condiviso senso di fratellanza.studenti razzismo 004 320x240 No al razzismo: straordinario successo con catena umana di 600 studenti a cantare sulle note di Bob Marley.

Sulle note e sulle significative parole di “One love” di Bob Marley, eseguita dal vivo dai musicisti presenti in piazza, tutti i ragazzi presenti all’iniziativa si sono presi per mano e in cerchio hanno sfilato con coloratissimi cartelli e striscioni su cui erano riportati pensieri e slogan anti-razzisti. Unanimi i commenti positivi dei ragazzi sull’iniziativa, che tutti hanno vissuto come un significativo momento di incontro, di festa e di riflessione. Soddisfatti anche i docenti, che ritengono il coinvolgimento dei ragazzi fondamentale perché nasca una società in cui si realizzi pienamente l’integrazione e il rispetto reciproco sia un valore condiviso.

studenti razzismo 008 320x240 No al razzismo: straordinario successo con catena umana di 600 studenti a cantare sulle note di Bob Marley.Presenti scuole di varie località della provincia: per Busto Arsizio il liceo Candiani, il liceo Crespi e l’Ite Tosi, per Gazzada l’Ic don Cagnola, per  Gallarate l’Isis Ponti, per Tradate l’Is don Milani e l’Isiss Geymonat, per Varese l’Ic don Rimoldi, l’Ic  Salvemini, l’Ic Vidoletti, l’Its Casula, l’Iss Manzoni, l’Isis Newton, l’Ic Canziani, l’Ic Anna Frank e il liceo Cairoli. Altri istituti, fra cui l’Ic Militi di Saronno il Curie di Tradate, hanno promosso analoghe iniziative nelle rispettive sedi.

Francesca Bonoldi

redazione@varese7press.it

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

[slideshow id=28]

pdf No al razzismo: straordinario successo con catena umana di 600 studenti a cantare sulle note di Bob Marley.print No al razzismo: straordinario successo con catena umana di 600 studenti a cantare sulle note di Bob Marley.
Posted by on 21/03/2012. Filed under Sociale,Varese,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>