Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sola (Idv): ” Per gli alluvionati del varesotto esiste una legge regionale che bisogna applicare”.

pdf Sola (Idv):  Per gli alluvionati del varesotto esiste una legge regionale che bisogna applicare.print Sola (Idv):  Per gli alluvionati del varesotto esiste una legge regionale che bisogna applicare.

Milano, 24 aprile 2012 – Nel  2009, Varese subisce una violenta alluvione estiva e molti cittadini (tra cui Alexandra, proprietaria di un ristorante ed albergo a 4 stelle) stanno ancora attendendo un aiuto concreto.

DSC01220 320x240 Sola (Idv):  Per gli alluvionati del varesotto esiste una legge regionale che bisogna applicare.

Alexandra Bacchetta

“La situazione è assurda e, in molti casi, dolorosa. Prendiamo ad esempio il caso di Alexandra Bacchetta – commenta Gabriele Sola, consigliere regionale IdV - . Ha subìto danni per un milione di euro e, per farsi ascoltare, da oltre un mese è costretta ad utilizzare lo strumento estremo dello sciopero della fame. Noi dell’ Italia dei Valori ci siamo attivati con un’interrogazione all’assessore competente per capire che cosa sia stato fatto sino ad oggi e per sollecitare un’azione immediata. Esiste una legge regionale del 2011 sulle calamità naturali, che prevede l’erogazione di contributi proprio per iniziative di primo soccorso e solidarietà ai residenti in zone colpite da eventi disastrosi. Alla luce di questa norma, come sta intervenendola Regione?”.

“Sulla vicenda è stata recentemente presentata anche una mozione urgente di sostegno - conclude Sola - ma i blandi ritmi di lavoro del Consiglio regionale non hanno ancora permesso all’Aula di esaminarla. Anche per questo motivo, noi dell’IdV abbiamo pensato di affiancare l’impegno della mozione con l’azione chiarificatrice dell’interrogazione: la solidarietà a parole non è più sufficiente”.

In merito a questa vicenda, intervengono anche gli esponenti IdV attivi sul territorio. Il referente per il comune di Varese, Alessandro Milani: “Se il cittadino non può affidarsi alle Istituzioni in caso di evidenti difficoltà, vuol dire che siamo di fronte ad un difetto della democrazia”. Aggiunge l’esponente IdV della Valceresio, Roberto Di Giandomenico: “Ricorrere ad azioni estreme come lo sciopero della fame per reclamare un puro e semplice diritto, evidenzia l’assenza dello Stato e la mancata risposta delle istituzioni all’appello dei suoi cittadini”.

 

 

Posted by on 24/04/2012. Filed under Varese,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>