Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salta l’incontro Comi-Gelmini con alcune associazioni. Lucchina:”Esistono categorie di serie A e di B”.

%varese1910 %varese%varese1910 %varese

Varese, 28 aprile 2012-Hanno atteso invano quasi un’ora davanti alla sede del Pdl, dopodiché la decisione di andarsene in maniera decisamente scocciata per il torto subito e soprattutto per non avere avuto la possibilità di mettere sul piatto tutte le

%varese1910 %varese

Lara Comi e Mariastella Gelmini in sede Pdl

loro difficoltà, in questo momento di profonda crisi. Stiamo parlando dell’incontro previsto tra le varie associazioni di categoria, che l’ex ministro Mariastella Gelmini insieme  alla coordinatrice provinciale ed europarlamentare Lara Comi, hanno organizzato per la giornata di oggi. Incontri prefissati da tempo, per saperne di più sulle istanze che i vari rappresentanti di categoria del varesotto, ponevano in essere all’onorevole Gelmini,  in modo tale che potesse fare da tramite a livello nazionale delle tante criticità che attanagliano oramai da parecchio tempo, tutta l’economia del territorio. Una deriva nemmeno tanto lenta della quale però troppo spesso i parlamentari che rappresentano lo stesso territorio, non si fanno sufficientemente carico. Ecco allora che su queste delicate tematiche vuole capirne di più il Pdl, artefice però anch’esso insieme alla Lega (con diverse amministrazioni comunali così comela Provincia in mano proprio al duopolio Pdl-Lega), di quanto creatosi in negativo per l’economia locale.

“Se queste sono le premesse per ascoltare i vari problemi, allora iniziamo proprio male- dice Gianni Lucchina, direttore Confesercenti provinciale tra quelli che appunto hanno atteso invano (l’altro rappresentante era Paolo Fantinato, presidente Giovani Imprenditori), l’incontro con l’onorevole Gelmini- un atteggiamento questo dal quale si evince che allora esistono associazioni di serie A e di serie B”.

In realtà poi sia la Gelminiche Lara Comi all’appuntamento previsto nella sede provinciale del Pdl in via Carrobbio, si sono presentate però appunto con quasi un’ora di ritardo. Ma lo sfogo amaro di Lucchina così come di Fantinato che sottolinea come “ non ho parole su questa vicenda che si commenta da sola”, è dovuto principalmente al fatto che le due parlamentari e donne di spicco del Pdl abbiano scelto di recarsi prima in sede Univa(dopo  una breve conferenza stampa tenutasi sempre in sede Pdl) dimenticandosi di fatto il successivo appuntamento in agenda “ Innanzitutto vorrei scusarmi con queste persone, però non è andata proprio così- esordiscela Gelmini una volta tornata in sede- il problema è che quando sì è seduti a un tavolo di ascolto, non si può lasciarlo prima che tutte le varie problematiche non vengano debitamente ascoltate cercando poi di attuare una soluzione”.

%varese1910 %varese

Gianni Lucchina attende in via Carrobbio

Lucchina però su questo fatto dell’Univa non  la digerisce proprio “Sia chiaro che noi non abbiamo nulla di personale nei confronti dell’onorevole Gelmini o Lara Comi, anche perché questo tipo di atteggiamento, ciòè recarci prima dai rappresentanti le grandi industrie, è trasversale a livello politico. Stessa cosa avevano in passato fatto pure rappresentanti del Pd, tanto per intenderci. Però fare attendere la gente in questo modo non ci pare corretto; tutto qui”.   Lara Comi, pur

Chi invece ha atteso diligentemente in sede sono stati i rappresentanti di Ascom-Confcommercio con Antonio Besacchi in testa il quale, sul fatto del ritardo, risulta molto più comprensivo mostrandoci la mail di invito che in effetti parlava di un orario piuttosto flessibile e non così canonico, imbarazzato comunque del fatto che non fossero presenti gli altri rappresentanti.  Per Besacchi ( ricordiamo di area Pdl) c’è stato pure il tempo di esternare il suo personale disappunto sui cambi in corsa di assessori in regione,  dove ora il dialogo tra rappresentanti politici e l’associazione che rappresenta, potrebbe riscontrare qualche difficoltà “ Proprio ora che stiamo attraversando una crisi profondissima, con migliaia di piccoli esercizi commerciali che stanno sparendo, ci troviamo a non avere più un interlocutore di fiducia in Regione”; Besacchi poi palesa la possibilità  che la stessa amministrazione regionale possa “chiudere prima i

%varese1910 %varese

Antonio Besacchi (a destra) nella sede Pdl

battenti” prima della fine del mandato. Su questa ipotesi si scalda siala Comi chela Gelmini, con quest’ultima che ribadisce  “ A quanto ci risulta l’attuale  Giunta Regionale rimarrà al suo posto fino a scadenza mandato: ossia nel 2015. Per quanto attiene l’assessore dimissionario Maullu, lo stesso è stato sostituito da una validissima persona qual è Margherita Peroni che conosco molto bene e con la quale potrete confrontarvi serenamente”.

Rimane il fatto che la giornata di oggi è stata appunto contraddistinta dallo “sgarbo” subito dalle altre associazioni che non hanno potuto incontrarela Gelmini“ Su questo punto vorrei sottolineare che in agenda prossimamente abbiamo inserito un tavolo comune di confronto e chiarimenti con tutte le associazioni- aggiunge ancora Lara Comi come a giustificarsi- quindi vi sarà modo di capire bene le varie problematiche”.

Gianni Beraldo

redazione@varese7press.it

Posted by on 28/04/2012. Filed under Varese,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

One Response to Salta l’incontro Comi-Gelmini con alcune associazioni. Lucchina:”Esistono categorie di serie A e di B”.

  1. Pingback: Lara Comi: “Con Lucchina nessuna incomprensione ma solo proficua collaborazione”. | Varese7Press

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>