Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il Varese conquista una vittoria importantissima contro la Nocerina con doppietta di De Luca.

Varese, 1 maggio 2012- di FEDERICO BONOLDI-

Il Varese conquista una vittoria fondamentale al cospetto di una coriacea Nocerina. Al “Franco Ossola” i biancorossi s’impongono 2-1 grazie a

Martinetti in azione

una doppietta di un fantastico Giuseppe De Luca, che realizza una rete per tempo raggiungendo la doppia cifra nella sua prima stagione da titolare in serie B. La formazione di Maran ha gestito la partita con intelligenza, senza forzare troppo i ritmi in avvio ma riuscendo a sbloccare comunque il risultato nel finale della prima frazione, ed è stata poi brava a difendere il vantaggio, salito a due marcature a metà della ripresa e dimezzato solo a pochi minuti dal 90’ dal gol di Barusso. Un successo importantissimo che consente al Varese di impadronirsi del quinto posto in solitaria, grazie alla sconfitta del Padova contro il Sassuolo all’”Euganeo” (0-2), in una giornata che ha visto vittoriosa anche la Sampdoria sul difficile campo del Modena (0-2): dunque la squadra di Maran sale a quota 62 punti e lascia alle sue spalle sia i blucerchiati, sesti con 61 lunghezze, sia il Padova, che resta a 60 ed esce così dalla zona play-off.

La sorpresa principale nell’undici schierato da mister Rolando Maran è l’esordio di Michelangelo Albertazzi nel ruolo di terzino sinistro: il difensore scuola Milan sostituisce lo squalificato Cacciatore, mentre Pucino agisce sulla destra nel pacchetto arretrato completato dai centrali Troest e Terlizzi. Moreau gioca in porta al posto dell’infortunato Bressan (ciste ad un ginocchio). Corti non ha ancora i 90 minuti nelle gambe, quindi la coppia di centrocampo è composta da Damonte e Kurtic, con Nadarevic e Zecchin sulle fasce. In attacco, confermato il tandem Granoche-De Luca; Neto Pereira parte dalla panchina così come Martinetti, Rivas e Plasmati. La Nocerina del grande ex Gaetano Auteri si presenta invece con un 3-4-3 in cui Parola, Mingazzini e Giuliatto costituiscono la linea mediana con l’avanzato Laverone (non c’è il titolare Bruno, fermato dal giudice sportivo), mentre il tridente offensivo è affidato a Castaldo, Merino e Farias, autore quest’ultimo della rete decisiva sul campo del Vicenza. Sulle note di “In the stone” degli Earth, Wind and Fire scendono in campo le due formazioni agli ordini dell’arbitro Candussio di Cervignano del Friuli: il Varese indossa il completo bianco, mentre la Nocerina è in maglia nera. Giornata coperta ma asciutta dopo che aveva piovuto per l’intera mattinata (il campo era stato protetto dai teloni, sollevati solo un’ora prima della partita); nutrita la rappresentanza di sostenitori campani nel settore ospiti.

Il primo squillo dell’incontro è una conclusione dal limite del peruviano Merino al 6’, respinta con i pugni da Mathieu Moreau. La Nocerina, affamata di punti salvezza, è più intraprendente nella fase iniziale: Damonte al 10’ anticipa di un soffio Castaldo sull’assist da destra dello stesso Merino, che al 15’ tenta ancora il tiro da fuori, spedendo il pallone a lato. Al 21’ c’è un episodio sospetto nell’area di rigore campana, dove Granoche sembra venir steso da Di Maio, ma il direttore di gara fischia fallo all’attaccante uruguayano. Varese pericoloso al minuto 23, con De Luca che penetra in area dalla linea laterale destra e cerca di servire Granoche davanti alla porta, ma il pallone viene intercettato da un centrale rossonero. Al 28’ ci prova da lontano Jasmin Kurtic: conclusione forte ma centrale, bloccata dal portiere Concetti; identico esito per il tentativo di Nadarevic dai venticinque metri al 35’. Altra occasione per i biancorossi al 39’, con Granoche e De Luca che, a un metro da Concetti, non riescono ad arrivare sul traversone teso di un ispirato Nadarevic. Quando il primo tempo sembra destinato a terminare in parità, ci pensa la “zanzara” De Luca a rompere l’equilibrio: è il minuto 44, Pucino recupera un pallone sulla trequarti e serve Zecchin che, al limite dell’area, vede l’inserimento dell’attaccante sulla destra e lo serve; De Luca è quindi bravissimo a girarsi sul sinistro e a trafiggere Concetti sul secondo palo. Si va dunque al riposo con il Varese avanti 1-0.

De Luca goleador

La prima conclusione della ripresa è di Parola al 3’, sopra la traversa. Risponde Troest con un colpo di testo alto su calcio d’angolo (6’). Primo cambio nel Varese al 13’: fuori Zecchin, dentro Emanuel Rivas; subito dopo una staffilata di Merino viene deviata in corner, il peruviano è il più pericoloso dei suoi. Al 15’ De Luca viene anticipato di un soffio dal portiere sull’ottima verticalizzazione di Nadarevic; nel frattempo si alza il vento su Masnago. Numero di Rivas al 19’: dribbling su Di Maio e cross sventato coi guantoni da Concetti. E’ il preludio al gol del raddoppio, che arriva al 22’: Granoche apre sulla destra per Rivas, che entra in area e appoggia sul secondo palo per De Luca, per il quale è un gioco da ragazzi freddare Concetti per la seconda volta, firmando la decima marcatura stagionale. Ora il Varese comanda 2-0. Parola spedisce un calcio di punizione sopra la traversa al 27’, quindi Auteri ricorre alle contromosse inserendo contemporaneamente Barusso e Catania al posto di Parola e Laverone; entrerà più tardi anche Bolzan per Mingazzini. Maran sostituisce invece “El Diablo” Granoche e manda sul terreno di gioco Daniele Martinetti. Decisivo Moreau a salvare il risultato al 36’ sulla conclusione ravvicinata di Emanuele Catania: anche l’estremo difensore francese ha risposto presente quest’oggi. C’è la standing ovation al “Franco Ossola” all’uscita dal campo di De Luca: al suo posto subentra Daniele Corti, che va a rinforzare il centrocampo per gli ultimi minuti del match. Il Varese però sciupa una clamorosa chance al 40’ con Damonte, che calcia prima addosso a Concetti e poi sul fondo a porta sguarnita, e nell’azione susseguente Barusso punisce i biancorossi trovando la rete che riapre la partita con un potente destro angolato dal limite dell’area. Lo stesso ghanese si fa espellere subito dopo in maniera veramente idiota, dopo aver calciato un pallone con violenza contro il quarto uomo, che si trovava vicino alla panchina del Varese. Nel terzo minuto di recupero l’ex Figliomeni spreca l’occasione del 2-2, cercando un tiro-cross a tu per tu con Moreau che si spegne di pochissimo sul fondo. Kurtic tenta il pallonetto da centrocampo al 49’ con Concetti fuori dai pali ma manda sopra la traversa, poi in contropiede Nadarevic sfiora il palo della porta campana con un diagonale di sinistro. Il triplice fischio di Candussio è una liberazione per i biancorossi, che portano a casa tre punti fondamentali che li riproiettano al quinto posto in classifica.

Federico Bonoldi

sport@varese7press.it

VARESE-NOCERINA 2-1 (1-0)

Marcatori: De Luca (V) al 44’pt e al 22’st, Barusso (N) al 41’st

VARESE (4-4-2): Moreau 7; Pucino 6,5, Troest 7, Terlizzi 6,5, Albertazzi 6,5; Zecchin 6 (dal 13’st Rivas 7), Damonte 5, Kurtic 7, Nadarevic 6,5; Granoche 6 (dal 31’st Martinetti 6), De Luca 7,5 (dal 39’st Corti s.v.). A disposizione: Milan, Camisa, Neto Pereira, Plasmati. All. Rolando Maran 7

NOCERINA (3-4-3): Concetti 6,5; De Franco 5,5, Figliomeni 6, Di Maio 5,5; Laverone 6 (dal 28’st Barusso 6), Mingazzini 6,5 (dal 35’st Bolzan 6), Parola 6,5 (dal 28’st Catania 6,5), Giuliatto 6; Castaldo 5,5, Merino 7, Farias 6. A disposizione: Russo, Alcibiade, Suarino, Rea. All. Gaetano Auteri 6

Arbitro: Renzo Candussio di Cervignano del Friuli 6,5 (assistenti Tasso di La Spezia e Manzini di Verona; quarto ufficiale Aureliano di Bologna)

Note: giornata nuvolosa, campo in buone condizioni. Ammoniti Figliomeni e Giuliatto per gioco falloso. Espulso Barusso (N) al 44’st per comportamento scorretto. Calci d’angolo: 5-3 per la Nocerina. Minuti di recupero: 0’ e 4’. Spettatori: 3561.

GALLERIA FOTOGRAFICA

[slideshow id=44]

 

Share This Post

Posted by on 01/05/2012. Filed under Varese Calcio 1910,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>