Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Elezioni: la Lega Nord crolla in tutta la provincia. Perse Besozzo, Sumirago. Cassano e rischia a Tradate.

%varese1910 %varese%varese1910 %varese

Varese, 7 maggio 2012- La Lega a livello provinciale perde un po’ dappertutto, soprattutto a Besozzo, Sumirago, Gerenzano e Cassano Magnago, città dove il Carroccio guidava da anni a livello amministrativo. Il giovane Riccardo Del Torchio della lista civica “X per

%varese1910 %varese

Riccardo Del Torchio nuovo sindaco di Besozzo.

cambiare” è il nuovo sindaco di Besozzo, succedendo al senatore leghista Fabio Rizzi. Non è quindi piaciuta la campagna elettorale messa in atto con la sua notoria baldanza da Fausto Brunella, ex vicesindaco candidato della Lega. Un successo, quello di Del Torchio, in parte già nell’aria, con la gente insoddisfatta  dopo 20 anni di amministrazione leghista che non ha portato a risultati sperati per cambiare in modo deciso il volto sociale e non solo della cittadina.

Una batosta per la LegaNordil risultato di Besozzo, una delle loro roccaforti ma non l’unica persa in questa tornata elettorale. Basti pensare ad esempio a Gerenzano, dove anche in questo caso ha vinto un giovane, Ivano Campi, in rappresentanza della lista civica “Insieme e libertà per Gerenzano”, dando un’altra batosta al Carroccio, qui rappresentato da Silvano Garbelli, che lascia l’amministrazione della città dopo un ventennio. Stessa cosa vale per Sumirago dove pare ormai certa la sconfitta del candidato leghista Alessandro Azzoni, mentre dovranno vedersela sul filo di lana le liste civiche “Cittadini per Sumirago” con il candidato Mauro Croci e “Progetto in comune” con Tobia Perfetto.

A Tradate, altra roccaforte della Lega Nord dove amministra da 20 anni, le situazione invece pare diversa, con il candidato leghista Gianfranco Costa (affiancato dalle liste civiche “Trdatate giovane” e  Crescere insieme per Tradate”) ancora in lizza per la vittoria finale.

A Cardanola Camponon dovrebbero esserci problemi invece per Laura Prati con la lista “Cardano Vive”.

Insomma l’effetto Belsito e la corruzione dilagante all’interno del partito di Bossi, ha colpito nel segno l’oramai ex elettorato leghista, ora è da capire dove siano confluiti tutti questi voti. Probabilmente, visti i risultati eclatanti ottenuti in tutto il Paese, molti elettori anche della Lega hanno deciso per Movimento5Stelle di Beppe Grillo, ora divenuta una realtà politica con cui fare i conti dall’alto di un ampio consenso che ha superato il traguardo del 10%.

Gianni Beraldo

redazione@varese7press.it

 

Posted by on 07/05/2012. Filed under Politica,Provincia,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>