Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cammarata, consigliere varesino 5 Stelle: ” Non ha vinto l’antipolitica sono i partiti tradizionali che non sanno più farla”

%varese1910 %varese%varese1910 %varese

Varese, 10 maggio 2012- di DAVIDE PAGANI-

All’indomani della tornata amministrativa che ha rimescolato le carte per molti ,se non tutti, i partiti tradizionali, il dato più significativo emerso è il vero e

%varese1910 %varese

Francesco Cammarata

proprio exploit del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, capace di eleggere per la prima volta un sindaco nella terra della Lega a Sarego, in provincia di Vicenza e ottenere altri straordinari risultati in diverse città italiane come Genova e La Spezia dove supera il 10 %. A Parma addirittura sfiora il 20%, guadagnandosi il ballottaggio del 20-21 maggio.

Un dato impressionante quella dei grillini che in media hanno ottenuto l’8,2% nei 20 comuni capoluogo dove si sono presentati; cifra che balza all’11,3% nei 10 comuni del Nord nei quali hanno preso parte alla competizione elettorale.

Anche nella nostra provincia ottima performance a Tradate dove, con il 7,74% tallonano il PdL fermo al 8,68% , così come in altre realtà importanti come Legnano e Garbagnate Milanese dove si attestano rispettivamente al 13,17 e 10,67%.

Per fare il punto sulla “fenomenologia di Beppe Grillo” e del suo Movimento abbiamo contattato Francesco Cammarata, candidato lo scorso anno alla carica di sindaco nella città Giardino, oggi consigliere comunale dopo avere ottenuto un ottimo risultato a Palazzo Estense schizzando oltre il 3% di consenso.

“Il dato generale che emerge dalle elezioni è molto positivo- sottolinea Cammarata- si può senz’altro parlare di un grande exploit del nostro Movimento.”

Ottimi risultati che sono frutto di una grande campagna mediatica del comico genovese e che hanno visto i grillini uscire da veri vincitori in elezioni che hanno penalizzato i partiti tradizionali “è un aumento di consenso non tanto per merito solo nostro ma certamente per demerito della vecchia classe politica che noi definiamo l’antipolitica in quanto fanno della cattiva politica”. Aggiunge Cammarata.

Un risultato che però non sembra essere stato visto da molti compreso il Capo dello Stato Napolitano che non ha evidenziato il boom anzi ha negato l’ascesa del partito” Napolitano sta dalla parte della vecchia politica,il boom c’è stato tant’è che altri partiti come Pd hanno copiato,da tempo,seppur in modo edulcorato, nostre proposte come la battaglia “zero privilegi”.

Oltre al primo sindaco Roberto Castiglion di Sarego, il dato più eloquente è il ballottaggio a Parma “da quello che so in Emilia il gruppo di ragazzi è molto ben organizzato ed inoltre l’amministrazione uscente era poco trasparente- continua il consigliere varesino- abbiamo sperato che la gente, i cittadini avessero una reazione e così è stato:ora auspichiamo una maggior partecipazione attiva così come avvenuto a Varese dove una decina di persone hanno chiesto informazioni”.

Si aprirà ora la partita delle alleanze verso i ballottaggi con autorevoli esponenti politici che hanno già lanciato proclami ed offerte di tavoli di trattative con il 5 stelle” la nostra idea e quella del Movimento è di andare al ballottaggio da soli, con le nostre forze in quanto respingiamo il sistema dei partiti: le porte per accordi sono chiuse”.

Un Movimento quello di Beppe Grillo, a volte accusato di essere solo espressione monocratica del fondatore “lui è il nostro frontman, quello che ci regala quella visibilità mediatica che altrimenti non avremmo-rimarca Cammarata- ma, siamo ben strutturati ed aperti verso i cittadini di buona volontà che vorranno dare il loro contributo”.

Se il MV5 Stelle ride e si prepara per la seconda tornata elettorale, molti altri movimenti piangono; su tutti la Lega Nord, uscita pesantemente sconfitta o “lo scandalo dei rimborsi elettorali ovvero l’ affare Belsito, ha certamente influito-continua l’esponente del 5 stelle- ma il Carroccio è vittima della crisi politica che attanaglia l’Italia: d’altronde 20 anni di proclami prendendo fondi da Roma reinvestendoli poi all’estero con una gestione padronale del partito qualche strascico l’ha lasciato”.

C’è però chi, a detta di Cammarata, sta non sta meglio nel borsino politico“ il Popolo della Libertà è uscito anche peggio della Lega Nord; da questo voto si nota che il Pdl senza Berlusconi non va lontano, perciò prevedo un ritorno in campo del Cavaliere”.

Davide Pagani

redazione@varese7press.it

Posted by on 10/05/2012. Filed under Politica,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>