Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Rilanciare la cultura luinese attraverso un laboratorio d’arte: Alfredo Salvi: “Non esiste solo il Premio Chiara”.

Luino, 19 maggio 2012- di DAVIDE PAGANI-

Ridare slancio culturale al tratto del Lago Maggiore più vicino alla Svizzera e che vede in Luino la sua città simbolo: è questo l’obiettivo di un gruppo di luinesi

alfredo salvi 213x320 Rilanciare la cultura luinese attraverso un laboratorio darte: Alfredo Salvi: Non esiste solo il Premio Chiara.

Alfredo Salvi

doc fra cui Alfredo Salvi, medico e scrittore nonché fratello di Francesco.

“Non esiste solo il premio Chiara in quel di Luino- esordisce Salvi- abbiamo convenuto con diversi amici che è tempo di ridare nuovo vigore artistico e culturale alla nostra città attraverso un laboratorio artistico che si chiamerà Officina di Lago”.

Salvi, autore già di alcune pubblicazioni ambientate proprio nella cittadina di confine fra cui “Il Mistero della mano destra”, romanzo giallo di indubbio fascino, scende in campo in prima persona “dobbiamo coinvolgere i giovani in questo progetto-continua- Luino è un bellissimo luogo ma forse vive un po’ all’ombra del passato”.

Un’ officina di lago che sarà, perciò, nell’intento degli organizzatori e promotori una vera e propria fucina di nuovi talenti e servirà da ricongiungimento fra le varie anime artistiche della città”oggi abbiamo un sapere e delle idee ma frammentate-prosegue ancora Salvi-dobbiamo essere in grado di riunire e far incontrare le varie forme d’arte e cultura”.

Fra i primi esperimenti artistici uno vedrà lo scrittore luinese protagonista la prossima domenica in occasione del raduno di moto storiche che invaderà la città rivierasca “si tratta di uno scritto sotto forma di elogio del circuito di Luino -spiega- una gara di moto andata avanti per diversi anni e terminata nel 1955.”

Il raduno che si svolgerà domenica, ha dato lo spunto per questa prima iniziativa”va recuperata la memoria storica ed artistica della città e di tutti i luinesi grandi o piccoli che siano stati e che hanno contribuito a fare grande Luino: per questo ho proposto il restauro della lapide che ricorda la morte del centauro proprio in un’edizione della corsa di moto”.

In questo contesto di riscoperta dell’arte locale non potrà mancare l’apporto di Francesco Salvi, uno dei volti noti a livello nazionale della città accovacciata sulle sponde del Lago Maggiore” Francesco sarà un protagonista come altri di questo percorso: credo che potrà dire la sua”.

Di certo a settembre per la regia dell’attore e comico luinese andrà in scena in teatro a Luino “Il Mistero della mano destra”interpretato da attori professionisti dopo essere già stato in cartellone a Varese” si tratterà della prima con attori professionisti”-conclude il medico luinese -.

La prima pietra culturale di questa nuova Officina di Lago è pronta a partire e lo farà con un’iniziativa che vorrà essere il prologo per forme d’arte che troveranno casa a Luino.

Un progetto che si pone l’ambizione di scoprire, fra i giovani, gli attori della cultura della Luino che verrà mantenendone le migliori tradizioni.

Davide Pagani

redazione@varese7press.it

pdf Rilanciare la cultura luinese attraverso un laboratorio darte: Alfredo Salvi: Non esiste solo il Premio Chiara.print Rilanciare la cultura luinese attraverso un laboratorio darte: Alfredo Salvi: Non esiste solo il Premio Chiara.
Posted by on 19/05/2012. Filed under Provincia,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>