Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Malpensa: a rischio il futuro lavorativo dei dipendenti la Cooperativa Lepanto.

pdf Malpensa: a rischio il futuro lavorativo dei dipendenti la Cooperativa Lepanto.print Malpensa: a rischio il futuro lavorativo dei dipendenti la Cooperativa Lepanto.

Somma Lombardo- Malpensa, 24 maggio 2012- Ormai da 2 mesi i 61 dipendenti della Cooperativa Lepanto non sanno quale sarà il loro futuro occupazionale.
In vista della scadenza dell’appalto con SEA, il prossimo 5 giugno, i lavoratori della cooperativa Lepanto, che per 16 anni hanno assistito con la massima professionalità e disponibilità i Passeggeri con Ridotta Mobilità (PRM) presso i terminal 1 e 2 dell’aeroporto di Malpensa, si trovano ora senza alcuna certezza malpensa 320x213 Malpensa: a rischio il futuro lavorativo dei dipendenti la Cooperativa Lepanto.sul loro futuro.
La cooperativa Lepanto dichiara di essere in trattativa con SEA per una proroga di un anno sull’appalto relativamente al solo terminal T2, situazione che già di per sé crea un esubero di personale Lepanto, ulteriormente accentuato dal taglio economico che SEA sta effettuando su tale rinnovo, riducendo la presenza giornaliera degli addetti Lepanto.
Lepanto ha spiegato inoltre che è stata messa nelle condizioni di rifiutare (in quanto non sostenibile economicamente) l’appalto di servizio recupero carrelli che SEA aveva sottoposto a compensazione del mancato rinnovo dell’appalto del servizio PRM sul T1.
Il quadro complessivo che viene prospettato alle organizzazioni sindacali da parte di Lepanto è che le condizioni contrattuali proposte da SEA risultano essere al limite della sostenibilità, d’altro canto SEA garantisce che le condizioni economiche proposte siano quelle di mercato.
Mentre SEA e Lepanto si rimbalzano la responsabilità i dipendenti Lepanto attendono notizie sul loro futuro.
È doveroso dare risposte che tutelino questi lavoratori, basta con i rimpalli di responsabilità, il servizio del PRM è un obbligo del Gestore Aeroportuale, e non può essere oggetto di speculazione sulle spalle dei lavoratori.
FP CGIL – Gabriella Sierchio
FP CISL – Mirella Palermo
FPL UIL – Gianluca Signorella
USB – Carmelo Fotia 

Posted by on 24/05/2012. Filed under Provincia,Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>