Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Movimento Libero e Saltrionuova tra i promotori di un coordinamento civico a livello nazionale.

Varese, 2 giugno 2012- di DAVIDE PAGANI-

Una Festa della Repubblica ancor più significativa per trentacinque fra movimenti e liste civiche d’Italia che hanno scelto questa data simbolica

Yildrim, Piotto, Nicoletti e Colomba

per presentarela Dichiarazionedel 2 giugno.

Fra queste spiccano due sodalizi della nostra provincia, ovvero Movimento Libero e Saltrionuova. L’iniziativa è stata presentata questa mattina,  nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Estese con i tre eletti a livello provinciale di Movimento Libero Alessandro Colomba, consigliere comunale di Clivio, Valerio Piotto, consigliere di Caronno Varesino e naturalmente Alessio Nicoletti, consigliere comunale di Varese e fondatore del partito che ha come simbolo un Cavallo Bianco. Presente, in rappresentanza di Saltrionuova Denis Yildirim.

Una dichiarazione che si pone l’obiettivo di costruire un soggetto plurale attraverso la formazione di un coordinamento permanente che si ponga, nel rispetto dell’autonomia e indipendenza dei soggetti sottoscrittori come alternativa politica all’attuale sistema.

“E’ un’iniziativa di valore nazionale- sottolinea Nicoletti- lo scopo è quello di contribuire insieme, uniti nelle nostre diversità e, facendo della pluralità il nostro punto di forza, alla costruzione di una nuova Repubblica.

La Dichiarazione, infatti, che fra i sottoscrittori movimenti da ogni parte d’Italia dal Piemonte alla Puglia passando per il Lazio e le Marche, vuole dare un propria dignità nazionale e sarà una federazione di soggetti che agiranno in autonomia sul territorio, proprio attraverso il meccanismo della contemporanea divulgazione alla stampa locale.

“Le prospettive sono molto ottimistiche per il futuro-rimarca ancora il consigliere varesino- ci sarà ancora un mese di tempo per altri soggetti che vorranno unirsi a noi e poi daremo il via, attraverso un’assemblea costituente alla fase di fondazione del nuovo soggetto federato nome e statuto compresi”.

Quello di oggi rappresenta, dunque, il primo passo di un cammino che vedrà l’impegno di tutti per la costruzione di un coordinamento civico in grado di essere la vera alternativa per la popolazione “l’obiettivo sarà quello di presentarsi come federazione alle prossime elezioni politiche-continua Nicoletti- e  nella stesura del programma coinvolgeremo attivamente i cittadini.” Già oggi però il coordinamento civico gode di amministratori e di numerosi eletti “siamo più di40 in tutta Italia- ed in alcuni casi come a Volterra o Cecina le liste sono al governo delle rispettive realtà cittadine”.

In altri casi come a Livorno o Pesaro (dove anche la lista d’opposizione ha aderito al manifesto civico) ci sono consiglieri eletti per un estensione capillare favorita anche dalle nuove tecnologie “i social network ed i siti sono stati (come per la scelta del logo della dichiarazione) e, saranno parte fondamentale della nostra opera ”.

Una vera novità su scala nazionale che irromperà con l’entusiasmo e la voglia di intercettare le vere esigenze della gente,  stanca della classe politica tradizionale come si è visto nelle ultime elezioni “il Paese è alla ricerca disperata di un’alternativa- rimarca ancora il fondatore di Movimento Libero- ma se guardiamo ai dati delle recenti amministrative ha vinto l’astensione”. Una via alternativa che non può essere il Movimento 5 Stelle “non ho alcun problema con loro ma temo che sia un’alternativa visibile per Grillo ma poco credibile”.

Al via, dunque, una nuova Repubblica a trazione federal/civica,  che avrà il contributo fondamentale di Movimento Libero copromotore del progetto; ML forte della propria esperienza di cinque anni e mezzo di esistenza sul territorio, con una partecipazione elettorale in circa 20 comuni del varesotto con percentuali di voto sempre rilevanti.

Davide Pagani

redazione@varese7press.it

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 2 giugno 2012. Filed under POLITICA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *