Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sergio Pininfarina nel ricordo del professor Piefranco Quaglieni del Centro Mario Pannunzio.

%varese1910 %varese%varese1910 %varese

Varese, 4 luglio 2012- All’indomani della scomparsa del senatore a vita torinese Ingenier Sergio Pininfarina, il Professor Pierfranco Quaglieni, Presidente nazionale e co – fondatore del Centro Mario Pannunzio, giornalista, saggista che già in passato, in alcune occasioni, ha avuto modo di scrivere per Varese7Press ne ha tracciato un ritratto. Ecco un il suo ricordo.

%varese1910 %varese

Sergio Pininfarina

“Con Sergio Pininfarina ho intrattenuto un rapporto durato oltre quarant’anni. Era un ingegnere con l’anima, che contraddiceva quanto scrisse Musil nell’ “Uomo senza qualità”. Un’anima fatta di cultura,di creatività,ma anche di sentimenti profondi, significativi. Solo apparentemente era di poche parole e poteva anzi sembrare quasi timido. Amava  Alassio e Garlenda dove passava le sue estati, attratto anche dall’amatissimo gioco del golf. Era bello passare qualche ora con lui:si poteva discorrere di tutto e si aveva l’impressione di parlare con un uomo di statura davvero internazionale,pienamente paragonabile  all’avvocato Agnelli. Pininfarina detestava gli ambienti snob,aveva saputo mantenere  una semplicità di gusti  e di vita che a volte poteva essere in contrasto con il livello mondiale  da lui raggiunto. Fu tra i primi soci del Centro Pannunzio di Torino ,di cui era componente del Comitato scientifico.

Da parecchi anni non stava bene,specie dopo la morte improvvisa e drammatica  del figlio Andrea che per lui fu un colpo terribile. Solo la dolcezza e la vicinanza della figlia Lorenza riuscì ad alleviare gli ultimi anni di dolore che segnarono il tramonto di un uomo eccezionale.

La Costituzioneall’articolo 59 prevede la nomina dei senatori a vita di cittadini <che abbiano illustratola Patriaper altissimi meriti  nel campo sociale,scientifico,artistico e letterario<

Sergio Pininfarina è stato di quegli uomini  molto rari che con il loro prestigio e la loro autorevolezza hanno dato dignità al Parlamento europeo prima e al Senato della Repubblica poi.

Al Parlamento Europeo veniva eletto nel collegio Piemonte,Lombardia e Liguria dove seppe raccogliere sempre ampi consensi perché uomo estraneo ai partiti,espressione di una cultura laica e liberale che piemontesi,lombardi e liguri e sentono in modo particolare. Non aveva bisogno di apparati,bastava davvero  solo il suo nome a raccogliere consenso”.

  Pier Franco Quaglieni

 

Posted by on 04/07/2012. Filed under Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 Responses to Sergio Pininfarina nel ricordo del professor Piefranco Quaglieni del Centro Mario Pannunzio.

  1. emanuele costa Rispondi

    04/07/2012 at 20:28

    un ricordo da parte di un insigne studioso e storico che rispecchia la personalità dell’ingeniere, vero artista dell’auto. come ho già avuto modo di esprimere lo scorso anno vive felicitazioni al suo quotidiano per una firma di grande prestigio che le fa onore caro direttore.

  2. cesare Rispondi

    07/07/2012 at 12:53

    meritava questo ricordo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>