Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Coppa Italia: buona prova del Varese a Bologna nonostante la sconfitta che costa l’eliminazione.

Varese, 19 agosto 2012-di FEDERICO BONOLDI-

Non riesce la grande impresa al Varese, sconfitto con onore (2-1) dal Bologna allo stadio “Renato Dall’Ara”, dove era in palio l’accesso ai

Una fase della partita (foto da www.multimedia. quotidiano.net)

sedicesimi di finale di Coppa Italia Tim. I biancorossi di Fabrizio Castori hanno giocato alla pari contro i rossoblù allenati da Stefano Pioli, squadra della massima serie che poteva contare su grandi giocatori, come il fantasista della Nazionale azzurra Diamanti, schierato trequartista alle spalle della punta Acquafresca, e il giovane franco-algerino Taider, decisivo con la sua doppietta nel punteggio finale. Il tecnico varesino ha dovuto fare a meno di diversi uomini: il portiere titolare Bressan, che ha lasciato il posto fra i pali a Bastianoni, e i centrali di difesa Rea e Carrozzieri, fermi ai box al pari degli esterni Struna e Oduamadi. Castori ha così rivoluzionato il proprio undici, in particolare nel reparto arretrato dove ha schierato Pucino al centro a fianco di Troest, lanciando i giovani Lazaar e Fiamozzi sulle linee laterali (Grillo è rimasto in panchina per scelta tecnica); a centrocampo spazio a Corti e Damonte in mezzo, con Zecchin e Nadarevic sulle ali, mentre in attacco la scelta è caduta sulla coppia formata da Ebagua e De Luca. I primi 45 minuti sono stati piuttosto equilibrati, con un Varese coraggioso e aggressivo, subito vicino al vantaggio, prima con un’incornata di Zecchin alta di pochissimo e poi con un gran sinistro di Ebagua a sfiorare ancora la traversa della porta difesa da Agliardi. Il Bologna, seguito in tribuna anche dal suo presidente onorario Gianni Morandi, ha invece aumentato la pressione offensiva nella frazione centrale del primo tempo, andando per due volte ad un passo dall’1-0 con Robert Acquafresca: prima con un diagonale fuori al18’, quindi con il palo centrato al minuto 21, con una bella girata al volo su traversone di Taider. Squadre dunque al riposo sullo 0-0, risultato che però cambierà subito in apertura della ripresa.

Un errore della retroguardia biancorossa, infatti, consente a Taider di realizzare da pochi passi l’1-0 al1’dei secondi45’, sfruttando un appoggio di Motta dopo il “buco” di Pucino sul precedente cross effettuato da Morleo. Una rete che spezza gli equilibri e le certezze del Varese, che rischia di capitolare ancora al12’quando Bastianoni è eccezionale nel disinnescare l’incornata di Carvalho. Poi comincia la girandola dei cambi: Castori è costretto a sostituire l’infortunato Damonte (colpo alla testa, esce in barella e portato per controlli clinici all’Ospedale Maggiore di Bologna)) inserendo Kink, esterno, e ruotando Zecchin al centro della linea mediana, mentre in attacco Neto Pereira, al rientro dopo i recenti guai muscolari, prende il posto di Ebagua. L’attaccante brasiliano, neo entrato, scalda i guanti ad Agliardi con il suo destro al24’, dopo aver strabiliato il pubblico del “Dall’Ara” con un numero dei suoi. Purtroppo, però, proprio nel miglior momento del Varese, sono gli emiliani a trovare il gol del raddoppio, ancora ad opera di Taider e causato nuovamente da un infortunio difensivo, commesso stavolta da Lazaar: è il27’e ora il Bologna conduce 2-0. I biancorossi ci provano ancora con una conclusione da lontano di Kink, addomesticata agevolmente da Agliardi; il mister varesino gioca quindi l’ultima carta lanciando Momentè in sostituzione di Lazaar.

Proprio l’attaccante nato a Jesolo ripaga subito Castori della fiducia realizzando al38’la rete che riaccende le speranze, servito alla grande da Neto Pereira, abile a soffiare palla agli avversari e a superare Antonsson con un tunnel magistrale. Sull’1-2 il Varese tenta il tutto per tutto alla ricerca del pareggio: a qualcuno sarà tornata in mente la trasferta di Cava de’ Tirreni di tre estati fa, quando proprio Momentè riuscì nei minuti finali a realizzare due reti che permisero di rimontare dallo 0-2 al 2-2, e poi di andare a vincere ai rigori. Stavolta il pari non arriva, ma i biancorossi escono ugualmente a testa altissima dal terreno del “Dall’Ara”; l’unica nota negativa resta l’infortunio occorso a Damonte, che qualora non riuscisse a recuperare in tempo metterebbe in guai seri mister Castori per la prima di campionato con l’Ascoli, nella quale il tecnico biancorosso dovrà già fare a meno di un altro centrocampista, Corti, in quanto squalificato. Ne sapremo di più nelle prossime ore, ricordando che la società è sempre alla ricerca di un regista di valore sul mercato, che completerebbe un reparto cruciale come quello della mediana, dove al momento il Varese può contare, oltre che su Corti e Damonte, sul brasiliano Filipe Gomes e sul giovane connazionale Wagner, il quale però potrebbe essere ceduto in prestito. Il prossimo appuntamento dei biancorossi sarà dunque la sfida con l’Ascoli, in programma sabato 25 agosto allo stadio “Franco Ossola” (fischio d’inizio alle 20:45), che aprirà ufficialmente il campionato di serie B 2012/2013.

Federico Bonoldi

sport@varese7press.it

BOLOGNA-VARESE 2-1 (0-0)

Marcatori: Taider (B) al1’e 27’st; Momentè (V) al 38’st

BOLOGNA (3-5-1-1): Agliardi; Carvalho, Antonsson, Cherubin; Motta (dal 24’st Pulzetti), Taider, Perez, Guarente, Morleo (dal 35’st Abero); Diamanti; Acquafresca. A disposizione: Stojanovic, Sorensen, Casarini, Paponi, Pasquato. All. Stefano Pioli

VARESE (4-4-2): Bastianoni; Fiamozzi, Pucino, Troest, Lazaar (dal 33’st Momentè); Zecchin, Corti, Damonte (dal 17’st Kink), Nadarevic; De Luca, Ebagua (dal 17’st Neto Pereira). A disposizione: Milan, Grillo, Filipe Gomes, Martinetti. All. Fabrizio Castori

Arbitro: Dino Tommasi di Bassano del Grappa (assistenti: Barbirati e Marzaloni; quarto ufficiale: Mazzoleni). Ammonito Perez (B) per gioco scorretto. Calci d’angolo: 3-4. Minuti di recupero:0’e3’.

Share This Post

Posted by on 19/08/2012. Filed under Sport,Varese Calcio 1910,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

One Response to Coppa Italia: buona prova del Varese a Bologna nonostante la sconfitta che costa l’eliminazione.

  1. GS test demo Rispondi

    01/04/2013 at 07:40

    Coppa Italia: buona prova del Varese a Bologna nonostante la sconfitta che costa l’eliminazione. | Varese7Press

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>