Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Lo spettacolo “Apocalisse” con Lucilla Giagnoni venerdì di scena a Cardano al Campo

CARDANO AL CAMPO, 21 febbraio 2013- In scena tutto il talento di Lucilla Giagnoni, con unospettacolo che indaga

Lucilla Giagnoni

nuovamente il rapporto tra il teatro e il sacro: “Apocalisse”. L’appuntamento con la rassegna ScenAperta Off è per venerdì 22 febbraio alle ore 21 nella Sala Consiliare Pertini di via Verdi 2.
Lo spettacolo “Apocalisse” s’ispira all’ultimo libro della Bibbia. Ciò che interessa è l’idea di svelamento e rivelamento che è il primo significato del termine greco. “Guarda”, “Racconta ciò che hai visto”, sono le indicazioni più frequenti date a Giovanni, il testimone-narratore. In un mondo di ciechi che credono di vedere e, dunque, di sapere, il mistero si rivela solo a chi sappia guardare, a chi abbia occhi nuovi. Cecità e Rivelazione fanno immediatamente pensare ad un personaggio totemico nel teatro occidentale: Edipo. Il Testo sacro che per i cristiani sigilla la serie dei testi biblici e il testo teatrale che dà inizio ad ogni forma di indagine sull’Uomo vengono posti in parallelo a raccontare che la fine dei tempi è in realtà un nuovo Inizio e una nuova Vita per chi impara a Vedere.

CARDANO AL CAMPO – Sala Consiliare Pertini
VENERDÌ 22 FEBBRAIO 2013
Inizio ore 21
APOCALISSE
di e con Lucilla Giagnoni
collaborazione al testo Maria Rosa Pantè
collaborazione alla drammaturgia scenica Paola Rota
musiche originali di Paolo Pizzimenti
scene e luci Massimo Violato
produzione Fondazione Teatro Piemonte Europa – CTB Centro Teatrale Bresciano
Teatri del Sacro

Ingresso:
intero 12 euro
ridotto 8 euro
“Invito a teatro in Provincia” 3 euro
Abbonamento 11 spettacoli a 33 euro
Info e prenotazioni:
tel. 0331-1613482
cell. 329-7775140
info@scenaperta.org

image_pdfimage_print
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 21 Febbraio 2013. Filed under Spettacoli&Cultura,Teatro. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.