Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Oggi a Varese l’intellettuale Luciano Canfora: ” La democrazia è un fenomeno inquietante”

VARESE, 16 aprile 2013- di GIANNI BERALDO-

Un’altra grande lezione di storia, di politica, di cultura, di saggezza e di…democrazia non solo nel senso etimologico del termine. Questo il grande e noto studioso di fama internazionale Luciano Canfora oggi pomeriggio a Varese dove, nel gremitissimo Salone Estense, ha spiegato agli studenti del Liceo Cairoli (organizzatore dell’incontro con la collaborazione del Comune de Varese) con la sua sagacia, pragmaticità, verve ed intelligenza, cosa vuol dire la parola democrazia in tutte le sue mille sfaccettature linguistiche, culturali e storiche.

“Quella di oggi non vuole essere una lectio magistralis ma più semplicemente una lezione come fossimo in aula-esordisce un emozionato Salvatore Consolo, preside dell’istituto varesino– e avere qui con noi il professor Canfora a parlarci  di democrazia, è un grande privilegio per tutti noi”.

Emozionata pure la professoressa Angela Todisco, che con il noto studioso ha avuto un rapporto professionale durato oltre 10 anni ” Conosco il professore Canfora dal 1985 prima seguendo le sue lezioni universitarie a Bari, poi avendo la fortuna di averlo come relatore per la tesi ed infine per il dottorato finale. Da lui ho imparato moltissimo ma la cosa più sorprendente sono le sue lezioni durante le quali ci si arricchisce ogni volta. Poi quel suo modo di spiegare, mai seduta in cattedra ma muovendosi continuamente rendendo partecipi gli studenti. Per capire la sua forza bisognerebbe appunto seguire una sua lezione”

Consolo, Canfora e Todisco

La professoressa Todisco regala ai presenti qualche piacevole ricordo di quegli anni, così come evidenzia alcune frasi citate dallo stesso Canfora. Come sull’importanza della filologia ” importante per approfondire qualunque scienza, ma filologia è anche voler capire e chiedersi sempre perchè”.

Canfora però è noto anche per il suo impegno attivo nel mondo della scuola, non solo a livello di insegnamento ma pure a livello di proposte concrete da attuare a livello di riforme senza però dimenticarsi delle sue basi prioritarie. Come diffondere e mantenere lo studio dell’Antico nei licei classici. Così come “studiare storia contemporanea nel biennio e quella classica nel triennio- sottolinea lo studioso”, poi scherzosamente menziona il famoso Chef Gualtiero Marchesi ” lui diceva sempre che se un cuoco cucina solo per sè stesso è un problema, concetti che valgono anche per la scuola e ho accettato volentieri questo invito per cercare di far capire l’importanza di certi studi classici nella società attuale”.

Canfora arriva subito al dunque analizzando anche storicamente la parola Democrazia, o meglio Democratia visto che deriva dal greco.  ” erroneamente si pensa che la parola democrazia rifletta qualcosa di positivo, questo forse oggi, ma in un passato recente il significato era l’opposto. Basti pensare ai lessici inglesi del passato dove la parola “democraty” è spiegato col termine “Social Revolution”:  insomma era un termine dispregiativo e sovversivo. Negativo appunto”.

Il professore evidenzia come “ci sia sempre bisogno di democrazia, è continuamente da mettere in discussione ed è continuamente necessaria”, ma cosa recepiscono i giovani dalla parola democrazia? “più che altro recepiscono dubbi non certezze, perchè fanno un paragone con i loro studi e la realtà, che spesso è in contrasto con quello che leggono nei libri: donde le domande”. Ma questa instabilità politica certo non aiuta ” No, invece aiuta moltissimo perchè provoca dubbi e inquietudine. La  democrazia è un fenomeno inquietante non è rasserenante”

L’excursus storico e politico di Canfora,  che parla al pubblico stando in piedi, sulla parola  Democrazia e le sue reali conseguenze in termini pratici ammalia i tantissimi studenti e insegnanti presenti (così come qualche altro “imbucato” esterno). che  per oltre un’ora hanno avuto la fortuna di assistere ad una breve lezione di Luciano  Canfora, uno dei più fini intellettuali italiani dell’era moderna.

direttore@varese7press.it

 

image_pdfimage_print
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 16 Aprile 2013. Filed under Sociale,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.