Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Giorno del Ricordo: premiati in Regione studenti vincitori del concorso

MILANO, 10 febbraio 2014 –  Oggi, Giorno del ricordo, il Consiglio regionale ha premiato gli studenti vincitori  del concorso letterario indetto in occasione del decimo anniversario della celebrazioni dedicate alla memoria dell’eccidio delle Foibe.

Il concorso, rivolto a tutti gli allievi degli Istituti scolastici secondari di primo e secondo grado della Lombardia, era stato deliberato dall’Ufficio di Presidenza per ricordare la solennità civile nazionale istituita nel 2004 e promossa dal Consiglio regionale della Lombardia con la legge regionale del 14 febbraio 2008 “per l’affermazione dei valori del ricordo del martirio e dell’esodo giuliano-dalmata-istriano”.

La Commissionegiudicatrice era composta dal Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, dai consiglieri Luca Daniel Ferrazzi e Paola Macchi, dai componenti dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Sissy Corsi e Antonio Maria Orecchia, e dal rappresentante dell’Ufficio scolastico regionale, Marcella Fusco.
La cerimonia di premiazione, che si è aperta con l’intervento del Presidente Raffaele Cattaneo, è stata seguita dall’intitolazione di due sale di Palazzo Pirelli al “Giorno della memoria” e al “Giorno del ricordo”, presenti anche i Vicepresidenti Fabrizio Cecchetti  e Sara Valmaggi e i Consiglieri Segretari Daniela Maroni ed Eugenio Casalino.

“Come istituzione avvertiamo la responsabilità, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni, di trasmettere una maggiore consapevolezza della portata di avvenimenti, anche tragici e dolorosi, che costituiscono parte integrante della nostra storia collettiva – ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo –. Con questo spirito il Consiglio regionale, che nel2008 hagià approvato una propria legge, ha organizzato questo concorso riservato alle scuole secondarie della nostra Regione. Giunto alla sesta edizione, anche quest’anno ha visto una buona partecipazione e la commissione esaminatrice è rimasta positivamente colpita dalla qualità dei lavori e dall’impegno che in generale hanno dimostrato i partecipanti. A questa premiazione facciamo seguire l’intitolazione di due sale del Pirellone al giorno del ricordo, che oggi celebriamo, e a quello della memoria. È il segno concreto che la nostra istituzione non vuole dimenticare”.

 I VINCITORI

Per la sezione “Elaborato di classe” il primo classificato è risultato lo studio della classe 1^ M  del Liceo Scientifico Statale “L. Mascheroni” di Bergamo, coordinato dalle professoresse Elena Daldossi e Patrizia Mastini.

Vincitore come migliore “Elaborato individuale” è Stefano Pedretti  della  4^ IA dell’Istituto Statale “A. Bernocchi” di Legnano (MI), coordinato dal professor Giancarlo Restelli.

Nella sezione “Elaborato di gruppo” il premio va ad Alice Ceracini, Sabrina Simonazzi, Martina Lodovici, Lorenzo Piazzalunga, Elisabetta Cortinovis  della 2^ A del Liceo linguistico “B. Ambiveri” diPresezzo (BG), coordinati dalla professoressa Carola Soncin.

Una Menzione speciale è andata alla classe 3^C della Scuola secondaria di 1° “L. Fancelli” dell’Istituto comprensivo Roccoferraro di Mantova, coordinata dalle professoresse Cristina Prandini e Raffaella Garosi.

I vincitori del concorso parteciperanno ad un viaggio d’istruzione di due giorni nelle terre della Venezia Giulia, dell’Istria e della Dalmazia, secondo un itinerario che comprende la visita al Sacrario di Redipuglia e alle foibe di Basovizza e Monrupino.

 

 

 

 

 

 

image_pdfimage_print
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 10 Febbraio 2014. Filed under Cronaca,MILANO,Sociale. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.