Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Le Acli provinciali presenti alla Festa del 1 Maggio idee e proposte per il lavoro

VARESE, 29 aprile 2014– Le Acli PROVINCIALI di VARESE presenti alle manifestazione per il Primo Maggio distribuiranno  un volantino con le idee e le proposte delle Acli per il lavoro.

Secondo le Acli qualità del lavoro, della vita, dell’economia e delle istituzioni fanno parte di un medesimo percorso che può condurci ad uscire dalla crisi.

Il lavoro va tutelato maggiormente contro la precarietà con l’introduzione di un contratto di ingresso orientato al tempo indeterminato nell’arco di tre anni. Va superato lo squilibrio tra chi rimane senza lavoro e chi pur di conservarlo è disposto a turni sempre più massacranti, ripartendo il lavoro, facendo spazio ai giovani e offrendo opportunità a chi viene espulso dal mondo del lavoro molto prima dell’età pensionabile.

In questo modo, secondo le Acli, il lavoro diviene una forza per sconfiggere la povertà e l’esclusione, da cui si esce anche attraverso l’istituzione di un reddito di inclusione sociale e con politiche per la famiglia (detrazioni fiscali per lavori di cura). Dal lavoro vengono pure i criteri per riformare l’economia e la finanza, riducendo la quota di ricchezza dissipata dalla speculazione finanziaria, che provoca l’abbassamento dei salari ed i tagli al welfare, e per una nuova politica industriale, per un piano straordinario per lo sviluppo sostenibile e l’occupazione.

Anche l’Unione Europea deve concorrere a rilanciare il lavoro, sostengono le Acli, anche attraverso l’istituzione di una certificazione sociale europea dei prodotti che sanzioni chi sfrutta o schiavizza i lavoratori e per garantire il mantenimento dei diritti e delle tutele per i migranti e per tutti i lavoratori che si spostano per lavoro da un Paese all’altro.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 29 Aprile 2014. Filed under Economia,PROVINCIA,Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.