La “combattente” Fiorella Mannoia in concerto a Varese

VARESE, 15 dicembre 2017 – di LUCIANO PRIORI-

Strepitoso Tour di Fiorella Mannoia e continua ad essere un avventura di grande successo, tanto che il 13 gennaio a Milano, a poco più di un anno dal suo inizio, scandira’ la sua data numero cento, mentre il 23 febbraio, per la prima volta nella sua carriera dell’artista, farà tappa a New York, al Town Hall di Broadway. Tour che farà tappa anche a Varese  martedì 19 al Teatro Openjobmetis  di piazza Repubblica (inizio ore 21, biglietti da 29 a 69 euro, info 0332.247897).

Nel frattempo, subito dopo quattro date europee, ecco la strepitosa artista è di scena a Varese al Teatro Openjobmetis. La scelta della scaletta è già nota e piace assai perché Fiorella Mannoia è una artista tosta e una gran professionista che sa donare energia e intimismo, impegno e divertimento. Sempre in linea con professionismo, onesta verso se stessa e il suo pubblico,  che è variegato e non è solo femminile, Fiorella arriva in città sulla scia di un anno da incorniciare: gli ottimi risultati dell’album e del tour, il secondo posto al festival di Sanremo con il brillante brano «Che sia benedetta», il cinema con «7 minuti» di Michele Placido, il debutto vincente in tv con «Un, due, tre… Fiorella!» su Rai Uno.

In scaletta ci sono i pezzi di una lunga e bella carriera, soprattutto quelli di «Combattente» che è un po’ la sua storia, ma anche quella di tutte le donne che resistono e lottano a partire da Alessia Donizetti, l’atleta paraolimpica protagonista del video della canzone che dà il titolo all’album. Proprio in quel brano, che recita «chi non lotta per qualcosa ha già comunque perso», Fiorella Mannoia ha detto di ritrovarsi in pieno. «Mi sembra abbastanza autobiografico, ma tutto il disco lo è, sono tutte storie di donne – racconta – che combattono per le stesse cose, per la ricerca di affermazione, di identità. Combattente mi rappresenta, ma non sono presuntuosa, so di non essere l’unica, combattiamo tutti, per un’idea, un ingiustizia, un traguardo». Nel  disco i contributi di amici come Giuliano Sangiorgi, Ivano Fossati e la Budapest Art Orchestra.

redazione@varese7press.it




“I delitti della città in un giardino”, presentazione nuovo libro di Bezzon sabato in Biblioteca Civica

VARESE, 14 dicembre 2017 – “I delitti della Città in un giardino”. Questo il titolo della nuova antologia di racconti gialli firmata dall’ex comandante della polizia locale di Varese, Emiliano Bezzon, che sarà presentata sabato 16 dicembre alle ore 11.00 alla Biblioteca Civica di via Sacco 5.

Bezzon, oggi comandante della polizia locale di Torino, conferma il proprio legame affettivo e creativo con la città lombarda e sceglie Varese, la “città in un giardino”, come musa di questi ultimi racconti pubblicati da  Macchino Editore. In un paesaggio incantevole, alle pendici della corona alpina, tra ville e giardini, il fiuto della Maggiore dei Carabinieri Regina di Caro, non darà scampo ai colpevoli.

Dialoga con Bezzon il vice sindaco di Varese Daniele Zanzi.

 




Panificatori in Pediatria con panettone per i piccoli ricoverati

VARESE, 14 dicembre 2017-Da tanti anni, così tanti da non ricordarsi da quando, l’associazione Panificatori di Varese porta in dono a Il Ponte del Sorriso un panettone gigante di 5 chili, impastato con il cuore apposta per i bambini della Pediatria. 
Preparare un panettone così grande richiede infatti tempo nella preparazione e attenzione nella cottura. Nel forno il panettone viene messo da solo perché deve cuocere a lungo affinchè resti soffice anche l’interno. Quest’anno il panettone è stato consegnato da fornai e fornarine insieme al Presidente dell’associazione vestito da Babbo Natale, una visita davvero dolcissima.


I bambini, indossando il cappellino da panettiere, li hanno ringraziati insegnandogli a costruire una stella di Natale di carta, divertendosi talmente tanto che un bambino ha esclamato “dalle mani in pasta alle mani in carta”.
Il panettone viene custodito accuratamente fino alla notte della Vigilia, quando il vero Babbo Natale arriva in Pediatria. Accompagnato da elfi, renne e dalla musica natalizia dei ragazzi del conservatorio porta ad ogni bimbo un dono da parte de Il Ponte del Sorriso, personalizzato con il nome di ogni piccolo ricoverato.


Un momento molto commovente che rende più serena la notte di Natale trascorsa in reparto.
Dopo aver ricevuto i regali, bambini e genitori si trasferiscono in sala giochi, dove viene tagliato il grande panettone e ci si scambia gli auguri anche con il personale medico ed infermieristico.
In questo modo si ricrea l’atmosfera di casa, proprio come se si fosse in famiglia.




Arcisate-Stabio: incontro pubblico per informare i cittadini su orari corse, parcheggi e connettività

INDUNO OLONA, 14 dicembre 2017- di GIANNI BERALDO-

La prima corsa di prova del Tilo giunto a Varese

Tra poco meno di un mese, precisamente il 7 gennaio 2018,  debutterà la prima corsa ufficiale del Tilo che collegherà Lugano con Varese. 

Un’attesa che dura da diversi anni mettendo a dura prova la pazienza dei residenti nei paesi attraversati dalla linea ferroviaria, costretti a subire dell traversie inerente lavori di un cantiere infinito, così come infiniti parevano i problemi e criticità che si palesavano praticamente ogni settimana (compresi fallimenti e contratti distetti in corso d’opera.

Poi l’intervento del Governo a guida Renzi con il ministro alle Infrastrutture Graziano del Rio farsi garante della conclusione lavori entro un termine preciso fissato da un contratto formalizzato con la nuova ditta appaltatrice vincitrice di un bando di gara.

Ora finalmente ci siamo.

Per informare i cittadini sull’esito dei lavori, l’amministrazione comunale di Induno Olona ha deciso di organizzare una serata pubblica informativa intitolata “Prospettive di mobilità. Orari – Connettività – Parcheggi – Integrazione trasporti su gomma” , che si terrà martedì 19 dicembre all’Aula Magna della Scuola Manfredini (in via Dalmazia a Varese con inizio alle ore 21).

Il sindaco di Induno Olona Marco Cavallin

Alla serata parteciperanno: Gunnar Vincenzi,  Sindaco di Cantello, Angelo Pierobon, Sindaco di Arcisate; Marco Cavallin, Sindaco di Induno Olona. In rappresentanza della Regione Lombardia e di Trenord sarà presente l’ ingegnere Aldo Colombo, Direttore Generale Infrastrutture e Mobilità accompagnato da tecnici del settore;  mentre per RFI vi sarà l’ ingegnere Paola Barbaglia, Direttore Investimenti Lombardia.

redazione@varese7press.it

 




Bambini caduti su lastre di ghiaccio davanti Scuola Pascoli. I genitori: “E’ una vergogna, intervenga il Comune”

Neve e giaccio davanti scuola Pascoli

VARESE, 13 dicembre 2017- L’associazione Genitori della scuola “Pascoli” di Varese, ci ha contattato sottolineando la gravità dell situazione in merito alla mancata pulizia di marciapiedi e strada limitrofa all’istituto scolastico, da parte dell’amministrazione comunale varesina.

Disservizio che ha creato disagi evidenti mettendo in serio pericolo l’incolumità fisica dei bambini, molti dei quali caduti su lastre di ghiaccio in prossimità dell’ingresso di via Guido Reni.

<< Questa mattina noi genitori abbiamo assistito a scene aberranti di bambini che cadevano come birilli su lastre di ghiaccio, mentre vigili urbani multavano le auto non adeguatamente parcheggiate causa residui di neve e ghiaccio presenti a bordo strada>>, riferisce la presidente Donatella Schena che aggiunge <<Come genitore e cittadina, non posso che essere indignata di fronte a questa situazione. Mi rincresce constatare che la sicurezza dei bambini non sia una priorità di questa amministrazione comunale. Posso essere tollerante e comprendere che la neve è un evento eccezionale e come tale crei disguidi, ma trovo inaccettabile che strade con un’incidenza così sensibile non vengano considerate come priorità>>.

Donatella Schena rincara la dose evidenziando come << va bene la cultura e il turismo, vanno bene le bici gialle, ma se il Comune non riesce a togliere il ghiaccio davanti alle scuole e i nostri figli cadono rischiando di finire in ospedale per una banale e piccola nevicata, allora l’amministrazione perde credibilità>>.

Poi un appello <<Come associazione  genitori ci attendiamo che davanti alla scuola primaria Pascoli vengano effettuati immediatamente lavori di salatura strada con rimozione immediata del ghiaccio>>.

redazione@varese7press.it

 




Crisi aziende Masci e Italtrasfo, tavolo tecnico in Provincia per sbloccare situazione

VARESE, 13 dicembre 2017-Alla luce delle gravi crisi aziendali che hanno coinvolto la Masci Srl e la Italtrasfo Srl,  importanti aziende siderurgiche situate nel luinese e del conseguente licenziamento di decine di lavoratori, il Settore Lavoro della Provincia di Varese ha avviato un tavolo tecnico, insieme ai Comuni di Germignaga e Luino, al quale hanno partecipato i Sindaci dei due Comuni, le Parti Sindacali e i rappresentanti dell’impresa sociale IAL, di Manpower e di Cesviv.

«Il Tavolo tecnico, che a breve si riunirà ancora – ha dichiarato il Consigliere provinciale Giuseppe Licata –  è stato costituito con l’obbiettivo di individuare iniziative atte a ridurre l’impatto di queste crisi aziendali sui territori interessati supportando il mantenimento dei livelli occupazionali. Il primo risultato certo del Tavolo è stato l’instaurazione di una preziosa sinergia tra i soggetti che nel territorio operano nel campo delle politiche del Lavoro. Nel corso della riunione sono state valutate le possibile azioni di rete rivolte alla ricollocazione dei dipendenti coinvolti in questa ed altre crisi aziendali. Più in particolare, verrà a breve presentato a Regione Lombardia un progetto in partenariato pubblico-privato per il finanziamento di iniziative di formazione e ricollocazione dei lavoratori della Masci, della Italtrasfi e della Imf Srl, altra azienda siderurgica entrata in crisi lo scorso anno, anch’essa situata nel luinese».




Varese dimunisce la tasse sui rifiuti mentre aumenta la raccolta differenziata.

VARESE, 12 dicembre 2017 Una riduzione media del 6% sulla Tari per le utenze non domestiche e dell’1% per quelle domestiche. Per la bolletta sui rifiuti di attività produttive e commerciali quindi, se si aggiunge il 3% di riduzione già introdotto, parliamo di una diminuzione media di quasi il 10%. Sono queste le novità presentate questa mattina nella conferenza stampa che si è tenuta dopo la Giunta del Comune di Varese. A presentare le novità sulla Tari c’erano il sindaco Davide Galimberti e gli assessori alle Risorse Cristina Buzzetti, alle Attività produttive Ivana Perusin e all’Ambiente Dino De Simone.

Si conferma l’attenzione di questa amministrazione nei confronti delle attività produttive e commerciali e di chi vuole investire in città – ha detto questa mattina il sindaco Galimberti – Arrivare ad oltre il 9% medio di riduzione in un anno è una decisa inversione di tendenza rispetto agli anni precedenti e siamo molto orgogliosi del lavoro fatto insieme agli assessorati e ad Aspem. Queste novità sono già state illustrate a diverse categorie interessate e ci hanno tutti dimostrato entusiasmo in particolare per la maggiore equità che questa manovra comporta che si avvicina alla tariffa puntuale in base alla quale si paga in base ai rifiuti realmente prodotti. Molte categorie ci avevano manifestato questa esigenza”.

La riduzione delle tariffe per le utenze non domestiche arriva in seguito ad un studio commissionato ad Aspem che ha effettuato attraverso un paio di sperimentazioni la pesatura dei rifiuti, precorrendo quindi il modello della tariffa puntuale. Da questa doppia sperimentazione si sono potute introdurre le modifiche che hanno portato ai nuovi coefficienti di produttività che andranno recepiti ora nel nuovo regolamento che verrà presentato in Consiglio Comunale. “È anche grazie a queste sperimentazioni effettuate insieme ad Aspem che abbiamo potuto introdurre questi benefici – ha spiegato l’assessore Buzzetti – Con la società c’è stata una lunga e proficua interlocuzione anche sui possibili risparmi che si potevano raggiungere che poi hanno inciso sul contenimento delle tariffe”.

“I risultati raggiunti rappresentano una prima risposta alle richieste che arrivavano forti dalla città e dalle aziende – ha detto l’assessore Perusin – Sulla base dello studio effettuato raggiungiamo questa media del 6% che per alcune categorie sarà anche superiore. Un beneficio quindi per aziende e attività che producono meno rifiuti e potranno dunque pagare in modo più giusto ed equo. Una bella boccata di ossigeno quindi in favore della nostra economia e di chi vuole investire in città”.

Ma i rifiuti sono anche un grande tema ambientale e Varese sta lavorando nell’ultimo anno per arrivare alla soglia del 65% di raccolta differenziata. Stiamo lavorando bene e siamo ottimisti di poter raggiungere presto questo risultato – ha spiegato l’assessore all’Ambiente De Simone – È di qualche giorno fa poi la notizia che la nostra città è stata premiata con una menzione speciale per aver raggiunto il traguardo dei 100 chilogrammi pro capite all’anno di frazione umida differenziata in modo corretto: un altro ottimo risultato che poi vuol dire meno costi di gestione e quindi meno costi in bolletta per i cittadini. Il rifiuto ben differenziato vuol dire infatti non solo un beneficio in termini ambientali, fondamentali per la nostra città, ma anche costi inferiori di smaltimento e conferimento, insomma un sistema ambientale che se migliora produce effetti positivi anche sulle tasche dei cittadini”.

 




Neve a Varese: al lavoro 40 uomini per pulizia marciapiedi. Mercoledì prosegue salatura strade

VARESE, 12 dicembre 2017 – Sono proseguiti tutto il giorno i lavori di pulizia sui principali marciapiedi cittadini. Al lavoro da stamattina oltre 40 uomini che hanno lavorato senza sosta tutto il giorno. L’intervento ha interessato anche numerose scuole e ingressi di edifici pubblici. I lavori sui marciapiedi riprenderanno domanidalle ore 6.00 del mattino. Intanto da questa sera alle 19.00 verrà eseguito l’intervento di salatura per evitare la formazione di ghiaccio sulle strade della città. Nei vari passaggi i mezzi spargi sale copriranno circa 200 chilometri di strade cittadine.