Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

I genitori di Giulio Regeni: “Siamo stati abbandonati”

VARESE, 20 marzo 2018-“Siamo decisi ad andare avanti anche a piccoli passi”, ha aggiunto il padre Claudio nell’incontro ‘La tutela degli italiani all’estero. Una storia tragicamente emblematica: Giulio Regeni’. “Combattiamo per Giulio ma anche per tutti quelli che possono trovarsi in situazioni simili a quelle che lui ha vissuto”, ha sottolineato.
L’avvocato difensore della famiglia Alessandra Ballerini ha ricostruito i depistaggi e la vicenda: “il corpo di Giulio parla da solo e si difende da solo. Siamo arrivati a nove nomi delle forze di polizia implicati”. Il sostituto procuratore della Corte di Appello, Enrico Zucca, tra i giudici del processo Diaz, ha detto che “l’11 settembre 2001 e il G8 hanno segnato una rottura nella tutela dei diritti internazionali. Lo sforzo che chiediamo a un paese dittatoriale è uno sforzo che abbiamo dimostrato di non saper far per vicende meno drammatiche. I nostri torturatori sono ai vertici della polizia, come possiamo chiedere all’Egitto di consegnarci i loro torturatori?”.
Al dibattito sono intervenuti anche il giudice Domenico Pellegrini che ha ricordato che “ci vuole un organismo internazionale come l’Onu che garantisca la mutua collaborazione e la tutela dei diritti dei singoli” e il presidente dell’Ordine degli avvocati di Genova, Alessandro Vaccaro, che ha anche espresso la sua solidarietà alle decine di avvocati arrestati in Turchia. (ANSA).

image_pdfimage_print
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 20 Marzo 2018. Filed under Cronaca,Sociale,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.