Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Ci scrivono: ”All’Ospedale di Circolo vi sono pochi parcheggi per disabili e manto stradale dissestato”

Ingresso ospedale da via Lazio

VARESE, 24 agosto 2019- LETTERA APERTA al Direttore Generale dell’Ospedale di Circolo di Varese.

Senz’altro sarà al corrente della situazione all’interno dell’Ospedale relativa alla circolazione automobilistica, alle pessime condizioni del manto stradale,  alla scarsità di parcheggi ed in particolare dell’insufficiente numero degli stalli riservati ai disabili, rimasti gli stessi da moltissimi anni nonostante il forte

Alcune buche nell’asfalto interno

incremento numerico di questa categoria di persone.

Per un disabile che deve accedere all’Ospedale nuovo vi è la soluzione che può registrarsi ed entrare dall’ingresso con la sbarra, accanto alla sala mortuaria, dove vi è un ampio parcheggio.
Ma chi deve accedere ai numerosi ambulatori del vecchio ospedale difficilmente trova da parcheggiare e quindi è costretto, se trova un spazio libero, a parcheggiare nell’area sottostante il corridoio aereo che collega i due settori dell’Ospedale (il vecchio ed il nuovo).
La pavimentazione di detta area è vergognosamente dissestata, come si vede anche dalle unite foto, e dove una persona con difetti di deambulazione può cadere, come mi è capitato personalmente la settimana scorsa.
Fortunatamente sono caduto urtando con la spalla ed il gomito sopra alla borsa che avevo in mano ed un giovane cortesemente mi ha aiutato ad alzarmi. Voglio sperare che vorrà prendere in esame queste segnalazioni e disporre una possibile soluzione dei problemi.
La ringrazio per la cortese attenzione e Le porgo distinti saluti.
Martino Pirone

 

image_pdfimage_print
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 24 Agosto 2019. Filed under Lettere Al Direttore,Sanità,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.