Garante dell’Infanzia e Adolescenza Regione Lombardia, in visita all’Ospedale del Ponte

VARESE, 9 ottobre 2019-Il percorso artistico e di accoglienza dell’Ospedale Del Ponte, realizzato da Il Ponte del Sorriso, è stato oggetto di una visita ufficiale del Garante Regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lombardia, Massimo Pagani.

“Sono molto soddisfatto della visita all’Ospedale Filippo Del Ponte di Varese e soprattutto colpito dalla qualità delle cure erogate. E’ davvero notevole come in questo Ospedale si sia riusciti a coniugare l’elevata qualità dell’assistenza clinica offerta dai professionisti ad un ambiente accogliente e rassicurante. Non posso che esprimere i miei più sinceri complimenti a questo fiore all’occhiello della Sanità lombarda”, ha detto il dr. Massimo Pagani.

L’iniziativa del Garante rientra infatti nell’ambito delle funzioni proprie esercitate dall’Authority per la diffusione di una cultura dell’infanzia e dell’adolescenza, finalizzata al riconoscimento dei minori come soggetti titolari di diritti.

Il dr. Massimo Pagani, accompagnato dalla sua stretta collaboratrice dott.ssa Antonella Garofalo, ha dimostrato fin dall’ingresso molto interesse e stupore per quanta attenzione sia stata posta nel creare un ambiente che accolga e rassicuri i bambini.

Emanuela Crivellaro, Presidente de Il Ponte del  Sorriso, ha illustrato all’Authority regionale le caratteristiche e le particolarità dei vari disegni che si susseguono e delle diverse cromaticità che si incontrano lungo i corridoi e nelle stanze di degenza, spiegandone la filosofia e i principi pedagogici che stanno alla base del progetto “L’Are che cura”.

A fare gli onori di casa, erano presenti il Direttore Socio Sanitario dr. Alessandro Ivan Mazzoleni, la dott.ssa Anna Iadini, Direzione Medica.

“Mi ha fatto davvero piacere che il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza di Regione Lombardia abbia espresso tanta soddisfazione dopo aver visitato l’Ospedale Del Ponte, – ha commentato il Direttore generale dell’ASST dei Sette Laghi, Gianni Bonelli – apprezzando sia la qualità dell’assistenza che lì si offre, sia l’accoglienza degli ambienti. E, per questo secondo aspetto, tengo a ringraziare la Fondazione Il Ponte del Sorriso”.

Il dr. Massimo Pagani e la dott.ssa Antonella Garofalo hanno potuto ammirare i vari piani, dalla Neuropsichiatria Infantile, ambientata con le isole volanti, per consentire anche ai bambini con disabilità di sognare un mondo senza barriere, al blocco operatorio, dove sono lo spazio e i pianeti i protagonisti per far immaginare ai bambini la sala operatoria come una navetta spaziale, i medici come degli astronauti e l’anestesia come necessaria per affrontare il viaggio dell’intervento. La visita è poi proseguita in Pediatria, soffermandosi ad osservare le pareti, ogni camera, la sala giochi, la scuola, la cucina per i genitori e manifestando approvazione per l’alta qualità di confort che viene garantito ai bambini e alle loro famiglie.

Il giro si è poi concluso con un reparto tecnologicamente molto avanzato, ma anche particolarmente toccante. Il prof. Massimo Agosti, Direttore del Dipartimento della Mamma, della Donna e del Bambino ha, infatti, condotto il Garante in Terapia Intensiva Neonatale, mostrandone gli aspetti tecnici, ma soprattutto umani.

Alla visita hanno partecipato anche Giorgio Arca e Daniele Bonsembiante, rispettivamente Presidenti di Noi per l’Ospedale e Cittadinanza Attiva, e Maddalena Pannunzio, garante della fondazione Il Ponte del Sorriso.

E’ stato un pomeriggio intenso ma carico di emozioni positive per chi deve ogni giorno vegliare sui diritti dei minori da 0 a 18 anni in ogni ambito della loro vita.