La Cgil Varese in campo per la tutela ambientale: riuscito convegno al de Filippi

0
426

VARESE, 2 dicembre 2019-Nella giornata del quarto Sciopero mondiale per il clima, si è svolta l’Assemblea della Cgil Varese dal titolo “Cambiamenti climatici” al De Filippi, occasione per discutere sulla piattaforma nazionale della Cgil sullo sviluppo

sostenibile. Durante la mattinata si sono susseguiti diversi interventi dei segretari delle categorie Cgil e dei delegati dai luoghi di lavoro.

L’incontro è stato aperto dal Segretario generale della Cgil di Varese Umberto Colombo. “Da anni il sindacato si occupa di ambiente e sviluppo sostenibile. Ora è il momento di scardinare il luogo comune che vede tutela dell’ambiente e difesa dei posti lavoro come incompatibili.

È necessario un cambio di passo per rendere il cambiamento del modello di sviluppo occasione per creare nuova occupazione”.

E’ intervenuto Massimo Balzarini della segreteria della Cgil Lombardia. “I temi ambientali si intrecciano per noi con lo sviluppo sostenibile. E un elemento fondamentale resta la formazione continua dei lavoratori, una risorsa importante per affrontare i cambiamenti”.

Per l’ambientalista Mario Agostinelli “presto si chiederà al mondo del lavoro un ripensamento dell’orario di lavoro e una sua riduzione. Nei prossimi dieci anni si dovrà decidere una riconversione della produzione, un momento per contrattare la sostenibilità dei processi”.

Gli fa eco Valentina Minazzi, presidente di Legambiente Varese, che dichiara: “non si può

accettare un rapporto di quattro a uno tra ciò che si spende per le emergenze e ciò che

si spende sulla prevenzione”.

Conclusioni di Gianna Fracassi, Vicesegretario generale Cgil: “siamo ad un bivio tra proseguire

l’attuale modello di sviluppo e la scelta di cambiare. Se andremo in questa seconda direzione occorre battersi per una politica industriale governata, risorse adeguate per la riconversione, politiche del lavoro che offrano la possibilità di riqualificarsi”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui