Inaugurato il Pronto Soccorso Pediatrico: struttura all’avanguardia tra le prime in Italia

0
1098
Ps_pedatrico_varese_

VARESE, 14 dicembre 2019- di GIANNI BERALDO-

Un colpo d’occhio incredibile, un luogo allegro e coloratissimo con grandi disegni alle pareti come fosse una sorta di storytelling animata.

Tutto parrebbe meno che un luogo di cura, invece stiamo parlando del modernissimo Pronto Soccorso Pediatrico del Polo Materno Infantile Ospedale del Ponte inaugurato questa mattina alla presenza di molte autoritá a livello istituzionale (presentte il gotha della Regione partendoa dal Presidente Attilio Fontana),il sindaco Davide Galimberti,  la Direzione Stragegica Asst Settelaghi al completo, molti operatori come medici e infermieri oltre alla importante presenza dei volontari del Ponte del Sorriso, coordinato da Emanuela Crivellaro.

Un luogo davvero speciale questo Pronto Soccorso (in Lombardia ne esistono 5 in totale) primo in Italia per la completezza delle cure, avendo in dotazione un’area radiologica dedicata con strumentazione all’avanguardia a livello di elevata tecnologica.

Come ad esempio l’area della  TAC , anchéssa completamente ricoperta da simpaticissimi disegni in modo tale che l’impatto emotivo sia meno traumatico per i piccoli pazienti, piú rasserenati dal fatto di essere immersi virtualmente in una sorta di grande acquario stracolmo di pesci dove la Tac é stata tramutata in un sottomarino: davvero molto bella.

La coloratissima TAC

Ovviamente all’altezza della situazione l’intero staff medico, infermieristico e tecnico che opererá all’interno del Ps pediatrico la cui apertura ufficiale avverá lunedí 16 dicembre.

«Le particolaritá sono quelle di qualsiasi Pronto Soccorso-dice la dottoressa Anna Plebani reponsabile dell’attivitá del PS-nel senso che il bambino viene preso in carico, viene in triage e valutato attribuendogli un codice e da qui parte il percorso del bambino dopo l’assegnazione del codice successivo alla visita medica. Una volta assegnata la stanza il medico metterá in atto tutte le procedure necessarie per il caso specifico».

La dottoressa Plebani sottolinea inoltre la valenza dell’area radiologica «E’ davvero molto bella e funzionale. L’importanza é che sia sullo stesso piano del Pronto Soccorso visto che in casi di urgenza bisogna avere la possibilit’di utilizzare tutti i macchinari in tempi brevi».

Numerose le autoritá presenti

Tutto ovviamente é “ridotto” a misura di bambino, non solo questo nuovo PS ma tutto il complesso ospedaliero. Situazione importante in quanto il bambino necessita ‘di un ambiente accogliente e non destabilizzante sotto il profilo psicologico, considerando il trauma che potrebbe causare il distacco da un ambiente domestico o familiare rispetto ad esempio ad un ricovero ospedaliero.

Da segnalare che sono circa 13.000 i bambini che accedono annualmente al Punto di Primo Soccorso del nosocomio varesino, oltre ai 2300 all’anno che transitano dal Pronto Soccorso dell’Ospedale di Circolo.

Numeri in crescita che necessitavano di un Pronto Soccorso Pediatrico di questo livello.

«Siamo  molto soddisfatti di questo risultato, frutto di un lavoro di equipe oltre che del lavoro portato avanti negli anni dai vari professionisti grazie ai finanziamenti della Regione. Pensiamo di avere dato a Varese un punto di eccellenza assoluto, quindi per le famiglie risulta essere un punto di tranquillitá sapendo che per qualsiasi problema possono rivolgersi a questa struttura».

Cosí il Direttore Generale Asst Settelaghi Gianni Bonelli che abbiamo intervistato, il quale per il 2020 prevede ulteriori novitá «Ora dobbiamo affrontare il tema dei tempi di attesa e nel 2020 ci concentreremo sul fatto di dare una risposta alla popolazione che porti a tempi accettabili. Nel 2019 abbiamo lavorato molto sui vari Pronto Soccorso: questo pediatrico era il grande obiettivo ma ora stiamo lavorando mtolo anche sul PS dell’Ospedale del Circolo e quello di Tradate che ha numeri di accessi importante. Pensiamo di avere imboccato una strada che sta dando giá dei risultati».

gianni_bonelli_
Gianni Bonelli Direttore Generale Asst Settelaghi

L’inaugurazione del Pronto Soccorso Pediatrico arriva dopo 10 dall’inizio lavori dell’intero complesso ospedaliero (la cui carenza di parcheggi peró rimane un neo), con il primo lotto iniziato nel 2013 cn la ristrutturazione dell’padiglione ex Nuovo ora Padiglione Leonardo. A parture dallo scorso mese di novembre sono arrivati dalla Regione i finanziamenti (10 milioni di euro) per il completamento del terzo e conclusivo lotto. Costi totale dei tre lotti oltre 43 milioni di euro che hanno dato vita al Polo Materno Infantile, diventando uno dei riferimenti di eccellenza a livello sanitario in Lombardia ma non solo.

Naturalemte orgoglioso del risultato pure il governatore Fontana che dice «Gli impegni a Varese vengono sempre mantenuti. Tra questi quello di fare diventare un grande ospedale il Filippo Del Ponte, ospedale dedicato alla mamma e al bambino, si é fatto un latro passo importante. Questo frutto delle determinazione per ottenere questo grande risultato oggi visibile a tutti».

Soddisfatto del risultato riflesso nella inaugurazione di questo importante PD pediatrico, anche il Consigliere regionale del Pd Samuele Astuti che non lesina critiche su altre questioni importanti ancora in fase di stallo «Oltre alla rete ospedaliera quello che non fiunziona é la medicina del territorio. In questi ultimi 5 anni ci si é completamente dimenticati che i servizi sanitari non arrivano soltanto dagli ospedali che collasserebbero se tutti noi continuassimo a interagire con essi per tutte le prestazioni, ora abbiamo bisogno di una medicina territoriale che funzioni meglio e sulla quale finalmente si torni a fare un investimento serio».

Come sempre il capitolo Sanitá suscita sempre dubbi e polemiche anche in una giornata di festa ma é giusto che il dibattito-ma soprattutto decisioni politiche e investimenti- possa portare alla realizzazione di progetti utili alla popolazione, in una societá che nel frattempo ha mutato usi e costumi ma dove la salute ricopre sempre un ruolo fondamentale per ognuno di noi.

direttore@varese7press.it

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui