”Ice Bowl – Memorial Nicolò De Peverelli”: una domenica perfetta

0
1562
VARESE, 17 dicembre 2019-Una domenica perfetta quella che i Gorillas hanno potuto vivere sul terreno del proprio campo di casa in occasione dell’ ”Ice Bowl – Memorial Nicolò De Peverelli”, incontro amichevole che ha visto i varesini prevalere sui Mastini Canavese col punteggio di 28-7.
Coperto da un leggero strato di neve, il Jungle Field di via Sette Termini ha ospitato una gara all’insegna della sportività tra due squadre che si incontravano per il secondo anno consecutivo in occasione di un evento pensato per ricordare il compianto Nicolò De Peverelli, atleta biancorosso scomparso prematuramente.

Dopo lo spettacolare ingresso in campo tra fumogeni ed effetti pirotecnici, le due squadre hanno cominciato subito a fare sul serio.

Il primo acuto spetta ai Gorillas che al primo possesso di palla, imbastiscono un lungo drive che va a concludersi in meta con Giardini che riceve in end zone un lancio di Fabio Ferrari con trasformazione addizionale su calcio di Luca Pagliara.

A questo punto le difese prendono il sopravvento sugli attacchi, ancora poco rodati in questa parte della stagione, per salire in cattedra e mettere il punteggio temporaneamente in ghiaccio.

Nel secondo quarto la partita si ravviva e i Gorillas vanno di nuovo in meta con una lunga corsa del folletto Marabotti e subito dopo su un intercetto (il secondo della giornata) riportato direttamente in meta da Marco Facetti.

Il punteggio all’half time dice 21-0 ma al rientro dagli spogliatoi i Mastini fanno vedere che non sono certo venuti a Varese per una passeggiata di salute e con un solido mix di corse e lanci vanno a violare l’end zone biancorossa portando il punteggio sul 21-7.

Christian Gaiga tra il sindaco Galimberti (a sx) e Vice Ministro Mauri

I Gorillas, toccati nel vivo dalla segnatura subita, si ributtano in attacco e violano l’area di meta canavesana con Max D’auria servito in touch down dal solito Ferrari.

Il quarto quarto di gioco serve soprattutto per gli esperimenti e per far fare esperienza ai back up prima di seppellire l’ascia di guerra davanti ad hamburger e vin brulè.

Buona dunque la prima per i Gorillas anche se il punteggio non era certamente la prima preoccupazione di una partita utile per entrambe le formazioni per testare il proprio livello tecnico e di forma in questo momento della preparazione al campionato 2020.

Buone cose si sono viste sia nella difesa di coach Gaiga che nell’offence di coach Monza ma ancora tanti sono i difetti da correggere.

I Mastini hanno dimostrato come al solito di essere una squadra coriacea, con una panchina lunga e ottime linee e, come lo scorso anno, incontreranno probabilmente di nuovo in regular season i biancorossi cercando di restituire pan per focaccia.

MVP del match Marco Facetti, sempre più sicuro e affidabile nel ruolo di safety.

A fine partita, come ogni anno i Gorillas si sono raccolti per un simbolico e toccante lancio di lanterne nel cielo d’Inverno per rendere omaggio alla memoria di Nicolò De Peverelli.

Le buone notizie però non finiscono per i Gorillas visto che in contemporanea con la partita di Varese, i giovani under 16, Matteo Ambrosetti e Gabriele Aimetti, erano impegnati ad Ancona contro i locali Dolphins con la maglia dei Daemons Cernuso. Partita vinta e semifinale nazionale conquistata . I prossimi avversari saranno i Seamen Milano.

Infine ieri, lunedì 16 dicembre, il dirigente biancorosso Christian Gaiga, è intervenuto su invito del Sindaco di Varese Davide Galimberti, ad un incontro svoltosi proprio nel quartiere San Fermo a pochi passi dal campo dei Gorillas, con il Vice Ministro degli Interni On. Matteo Mauri, per la stipula del protocollo di intesa del progetto “Controllo del Vicinato”.

Nell’ambito dell’evento è stato riconosciuto il valore sociale dell’opera dei Gorillas a favore della comunità locale, riconoscimento che riempie di orgoglio una società che ha sempre creduto nella collaborazione con Istituzioni e associazioni del rione per lavorare per una San Fermo sempre più bella, sicura e vivibile.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui