Il Liceo ”Cairoli” di Varese aderisce alla Notte Nazionale del Liceo Classico

0
1062

VARESE, 12 gennaio 2020-Il Liceo classico «E. Cairoli» di Varese aderisce alla quinta edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico.
Venerdì 17 gennaio 2020, dalle ore 18,00 alle ore 24.00, presso il Liceo Classico «E. Cairoli» di Varese (ingresso da via Dante, 11), in contemporanea con oltre 430 Licei Classici di tutta Italia, si susseguiranno eventi di varia natura (letture, rappresentazioni teatrali, canti, musiche, presentazione di libri e molto altro ancora) curati da studenti e insegnanti. Ingresso libero.
Sin dalla prima edizione, svoltasi il 16 gennaio 2015, il Cairoli ha aderito al progetto assieme ad altri 150 Licei Classici in tutta Italia, un numero che è cresciuto di edizione in edizione fino a far registrare nel 2020 l’adesione di più di 430 Liceo Classici.
Ideatore e promotore di questo evento, sostenuto dal Ministero della Pubblica istruzione, è il prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (CT).
Il Liceo Classico, in Italia e a Varese, conferma così, ancora una volta, la sua vocazione ad essere luogo di formazione e crescita, in grado di suscitare e promuovere energie creative, proponendosi come punto di riferimento culturale per il territorio in cui opera.
Come ben ha evidenziato il Comitato nazionale della Notte dei Licei Classici “La Notte Nazionale del Liceo Classico è più che una festa. È, innanzi tutto, un modo alternativo ed innovativo di fare scuola e di veicolare i contenuti, un puntare su una formazione di natura diversa che non va a sostituire quella tradizionale, ma le si affianca in maniera produttiva e proficua.

Il bello della Notte Nazionale non è solo nella Notte stessa, ma nei lunghi e laboriosi preparativi che la precedono, che fanno sì che gli studenti identifichino i locali in cui quotidianamente vivono le ansie e le aspettative di un cammino di studio, faticoso ma gratificante, con un ambiente ludico, in cui cultura vuol dire gioia, piacere di condivisione, rispetto dei tempi e delle parti. Tutti assieme, in una Italia finalmente unita nell’ideale di
difesa, promozione e salvaguardia delle nostre radici più autentiche, quelle della civiltà greco-romana”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui