Due Ruote Per la Vita: nuovo progetto solidale del vespista varesino Alessandro Pozzi

0
918
Alessandro Pozzi con la sua Vespa del 1959

VARESE, 16 gennaio 2020- Con l’inizio dell’anno 2020, nasce il progetto benefico denominato “Due Ruote Per la Vita” a sostegno della Fondazione Giacomo Ascoli che opera presso l’Ospedale del Ponte di Varese.

Come di consueto, il vespista varesino Alessandro Pozzi, sostenuto dalla Federazione Motociclistica Italiana e dal Vespa Club Pordenone, compirà un viaggio da record, attraversando tutti gli stati della comunità Europea, per un totale di 20000 chilometri, in sella ad una Vespa totalmente originale e conservata, di ben 61 anni appena compiuti, con evidenti segni di usura e ruggine, battezzata “Per Aspera”.

Gli obbiettivi del progetto Due Ruote Per la Vita, consistono nella raccolta fondi finalizzata alla realizzazione di tre camere sterili, presso il Day Center onco-ematologico pediatrico Giacomo Ascoli, sito al 3° piano dell’ Ospedale del Ponte, per consentire ai piccoli pazienti, la degenza protetta anche per lunghi periodi, sostegno alla ricerca del linfoma pediatrico ed ai bambini colpiti da patologie onco ematologiche.

Dopo gli evidenti risultati della Fondazione Giacomo Ascoli nel territorio, Alessandro ha deciso di sostenere la Fondazione attraverso la sua passione, il filo conduttore di tutti i suoi progetti benefici, la Vespa d’epoca, con le ruote da 8 pollici, la “dimensione delle ruote di una carriola”, toccherà i principali ospedali Europei che collaborano con la medesima, per portare un saluto e tanto amore ai piccoli pazienti ricoverati presso le strutture pediatriche. La raccolta fondi, avverrà attraverso donazioni e aste di libri, placche numerate e gadgets relativi al mondo collezionistico Vespa, nella pagina Facebook “Due Ruote Per la Vita”; Tutti i singoli proventi di ogni asta, come le donazioni, verranno devoluti direttamente alla Fondazione, senza alcun tipo di intermediario.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui