Il ricercatore James Beacham del Cern di Ginevra ospite al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano

MILANO, 6 febbraio 2020 – Fondazione IBSA aderisce a Open Night – Buon compleanno Museo, l’evento organizzato dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia per celebrare il suo 67° compleanno, promuovendo l’incontro “Cosa c’è oltre l’universo?”
James Beacham, fisico delle particelle americano, ricercatore presso il CERN di Ginevra, offrirà una possibile risposta alle grandi domande che da tempo anima il mondo della scienza: il nostro universo è davvero l’unico? Che cosa c’è oltre i confini dell’universo? E cosa significa questo per la scienza e la società? Beacham affronterà questi temi partendo dalla sua visione della scienza e della ricerca scientifica, facendo tesoro della sua prospettiva privilegiata di scienziato e della sua dedizione alla scienza.
Secondo la ricerca fisica più avanzata, i grandi misteri della scienza – la materia oscura, il bosone di Higgs, i buchi neri, il Big Bang – troverebbero una spiegazione nel fatto che il nostro universo potrebbe essere uno di tanti infinti universi, capaci di contenere le versioni di ciascuno di noi. Ma è un’idea scientifica verificabile o è destinata a rimanere per sempre una speculazione? Come possiamo parlare di ciò che è al di fuori del nostro universo?
Beacham esplorerà le frontiere della conoscenza, fra cui il colossale progetto Future Circular Collider del CERN, e approfondirà come il futuro della scienza, della tecnologia e dell’innovazione sarà più vivace di quanto possiamo immaginare.
James Beacham, con la sua passione e dedizione per la divulgazione scientifica, condivide valori e intenti con Fondazione IBSA e ne rappresenta, in maniera quasi naturale, il testimone ideale per proseguire il percorso a favore della ricerca e della corretta comunicazione al grande pubblico.
L’appuntamento è per sabato 15 febbraio alle ore 19:30, presso la Sala Auditorium del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano. L’incontro è in inglese con traduzione simultanea in italiano.
L’evento rientra nelle iniziative realizzate da Fondazione IBSA nell’ambito della partnership con il Museo, che già lo scorso anno ha visto le due realtà impegnate in una serie di eventi tra Milano e Lugano.
Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ibsafoundation.org.