Intraprendenza e tossicodipendenza: due incontri al Liceo “Blaise Pascal” di Busto Arsizio

0
694

BUSTO ARSIZIO, 21 febbraio 2020-All’inizio del mese di marzo il Liceo Scientifico Blaise Pascal di Busto Arsizio ospita due grandi incontri.

Il primo, dal titolo “Sono forse io il custode di mio fratello?” si svolgerà venerdì 6 marzo alle h. 21.00 nell’aula magna della sede di Via Miani 1 e ha come tema il fenomeno devastante e diffusissimo della tossicodipendenza. Sarà presente il dottor Federico Samaden, che ha attraversato in prima persona il fenomeno della tossicodipendenza ed ha poi speso la vita per aiutare i ragazzi a non intraprendere la strada che lui stesso ha sperimentato. Ha raccontato la sua storia in un testo prezioso, Fotogrammi stupefacenti, ed attualmente è dirigente scolastico in provincia di Trento di un grande istituto dove è stato chiamato proprio per affrontare il fenomeno della diffusione di stupefacenti. L’incontro è promosso dalle scuole della cooperativa Nicolò Rezzara e dalla Fondazione San Giacomo.

Il secondo appuntamento nasce dall’intraprendenza di alcuni alunni e si svolgerà la mattina di sabato 7 marzo, alle 10.30, sempre nell’aula magna del Liceo. Il titolo è “Una testimonianza dal Medio Oriente”: protagonista Domenico Quirico, giornalista de “La Stampa” rapito dall’Isis qualche anno fa, per poi essere liberato dopo alcuni mesi di dura prigionia. Si tratta di un testimone eccezionale degli eventi che, purtroppo, ancora drammaticamente accadono alla nostra porta. Proprio a questo scopo alcuni alunni lo hanno invitato e chiamato ad incontrarli per parlare loro della situazione in Medio Oriente e della multiforme realtà di quei luoghi ancor oggi martoriati. I due eventi sono aperti al pubblico: i cittadini interessati a partecipare possono inviare una mail all’indirizzo liceopascal@rezzarascuole.com.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui