Tre casi coronavirus a Ferno, il sindaco Gesualdi: ”Niente isterismi, ma seguire protocolli”

0
1352

FERNO, 14 marzo 2020 – Tre casi di coronavirus a Ferno.

La notizia ufficiale è giunta poco fa dalle competenti Autorità Sanitarie al Sindaco Filippo Gesualdi, il quale si è espresso in questi termini “Carissimi concittadini, ho avuto comunicazione da parte dell’Ats di Varese della presenza, sul nostro Comune, di tre persone risultate positive ai test per il COVID-19. Le persone, di cui per il rispetto della privacy non possono essere diffusi i dati personali, sono attualmente in carico ed assistite dal sistema sanitario. Naturalmente sono stati attivati tutti i protocolli medici e predisposte le misure necessarie per la tutela di chi potrebbe aver avuto contatti con le persone in questione cui formulo gli auguri di una pronta guarigione. Aggiungo nuovamente un appello a tutti, ed in particolare ai nostri giovani, anziani e alle persone che già soffrono di patologie pregresse, a rispettare rigorosamente le normative previste ora più che mai. Restate in casa”.

Il primo cittadino Gesualdi, nel ribadire che l’Amministrazione Comunale si sta muovendo su ogni fronte, a tutela dei cittadini, per non lasciare nulla al caso, ricorda che i Sindaci nel comunicare le informazioni da parte delle Autorità Sanitarie devono seguire rigidi protocolli e tutte le procedure previste. “Tutti noi sindaci siamo in costante contatto con la Prefettura e provvediamo a comunicare alla popolazione ogni notizia ufficialmente confermata dalla Prefettura stessa non appena ci perviene”.

 “Non è il momento di lasciarsi andare al panico e isterismi”prosegue il Sindaco Gesualdi – ma è assolutamente necessario che ciascuno di noi segua scrupolosamente le indicazioni volte al contenimento dell’epidemia. Il nostro senso civico ci aiuterà ad uscirne”.

Sul sito istituzionale del Comune di Ferno – all’indirizzo www.ferno.gov.it – e sulla pagina facebook Ferno on line vengono pubblicati in tempo reale tutti gli aggiornamenti e le disposizioni relativi ai vari settori della vita civica (commercio, sport, cultura, ecc…). Sui canali istituzionali si trovano anche tutti i contatti utili per usufruire del servizio di consegna a domicilio di farmaci e spesa alimentare, su richiesta, a favore di cittadini ultra sessantacinquenni che vivono soli. Il servizio è svolto dai volontari dell’associazione Protezione Civile Calluna contat tabile al numero 3500541099

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui