In Lombardia vagoni del treno vuoti con un calo di passeggeri del 90%

MILANO, 24 marzo 2020 – A seguito delle misure introdotte dalle Autorità regionali e nazionali in materia di contenimento dell’emergenza da Covid-19 che autorizzano gli spostamenti solo a fronte di comprovate esigenze di mobilità, da mercoledì 25 marzo l’offerta di Trenord verrà ulteriormente rimodulata su alcune linee nei giorni feriali. A fronte di una riduzione dell’utenza che ha raggiunto il 90%, in Lombardia resterà un’offerta che sfiora i 1000 treni al giorno, pari al 42% delle corse previste dall’orario regolare.

La rimodulazione, che si aggiunge alle modifiche già introdotte, prevedrà il passaggio a un cadenzamento orario – un treno ogni ora – su 12 linee su cui in alcune fasce orarie è effettuato un treno ogni 30 minuti e alcune ulteriori variazioni.

Saranno interessate dai provvedimenti le seguenti linee: Asso-Seveso-Milano Cadorna; Como Lago-Saronno-Milano Cadorna; Laveno-Varese-Milano Cadorna; Malpensa Milano Centrale; Mariano/Camnago-Seveso-Milano; Novara Nord- Milano Cadorna; S1 Saronno-Lodi; S5 Treviglio-Varese; S6 Novara- Treviglio; S8 Lecco-Milano; S11 Chiasso-Como- Milano e S13 Pavia-Milano Bovisa.

I dettagli sulle variazioni sono disponibili sulle pagine di ogni direttrice sul sito trenord.it e sull’App Trenord.

Si ricorda che per viaggiare a bordo treno occorre munirsi del documento di autocertificazione, compilato come previsto dalla normativa.