Obbligo di utilizzo mascherine, consegna oggi e pronte per la distribuzione gratuita in provincia. Cavallin (sindaco di Induno Olona): “Ora vediamo le indicazioni regionali”

0
414

VARESE, 6 aprile 2020- di GIANNI BERALDO-

Come noto a partire dalla giornata di ieri, domenica 5 aprile, un’ordinanza della Regione Lombardia obbliga tutti i cittadini a uscire di casa muniti di mascherine; in alternativa, coprendosi naso e bocca con sciarpa o foulard.

Considerato appunto l’obbligatorietà, connessa al fatto di un costo decisamente elevato per ogni singola mascherina (dai 2,50 ai 3,50 euro al pezzo quella monouso di tipo chirurgica) venduta prevalentemente nelle farmacie, la stessa Regione ha pensato di fornire gratuitamente tutti i cittadini lombardi delle mascherine appunto.

Meccanismo che prevederebbe la presa in carico del materiale da parte della Protezione Civile, la quale dovrebbe poi distribuirne un certo quantitativo ai soggetti preposti alla consegna gratuita.

<<Fino a questa mattina non avevamo ricevuto nessuna comunicazione ufficiale, men che meno le mascherine promesse-dice il sindaco di Induno Olona Marco Cavallin da noi interpellato- L’unica comunicazione che abbiamo ricevuto era quella dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), che specifica il quantitativo totale che verrebbe distribuito a ogni singola provincia. Oltre al comunicato della Federazione Ordine Farmacisti, Confservizi e Federfarma Lombardia che evidenzia come le mascherine non siano disponibili prima di fine settimana per il ritiro gratuito nelle farmacie. Oggi invece la nostra Protezione Civile ha ricevuto la comunicazione di ritirarle presso la Provincia>>.

Sui modi, quantitativi per ogni cittadino e altro ancora lo stesso sindaco Cavallin non può dare risposte concrete, visto che nessuno dalla Regione lo ha messo finora al corrente dettagliandogli le varie operazioni da rendere in essere. un dettaglio che probabilmente verrà meno al momento della consegna con probabili indicazioni a livello distributivo. Dettagli  come ad esempio chi ne ha diritto immediatamente e quante mascherine per ognuno?

Marco Cavallin sindaco di Induno Olona

Unica certezza il fatto che queste mascherine (3 milioni in tutta la Lombardia, 249mila destinate alla provincia di Varese) verranno distribuite, oltre che dalle farmacie,  anche attraverso supermercati, edicole, uffici postali e negozi di vicinato.

Nel frattempo il Comune di Induno Olona si è dato daffare autonomamente, distribuendo dalla scorsa settimana centinaia di mascherine (in parte prodotte artigianalmente da aziende locali, in parte acquistate direttamente) che vengono distribuite a domicilio direttamente da consiglieri comunali che si sono offerti volontariamente (per richiesta inviare una email in Comune o telefonare).

<<In questo caso ovviamente la priorità spetta ai soggetti cosidetti fragili come gli anziani, senza per questo farne mancare al resto dei cittadini che ne avessero necessità>>, chiosa il sindaco Cavallin.

direttore@varese7press.it

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui