Varese contro le regole anticipa fine lockdown: file di auto in coda dalla mattina nelle aree periferiche della città

VARESE, 23 aprile 2020-di GIANNI BERALDO-

File di auto alle 7.30 di questa mattina soprattutto nelle zone periferiche della città. Così come si iniziano a intravedere molti spazi parcheggi occupati, cosa che non accadeva da tempo.

Un scenario che di fatto ha anticipato il nuovo provvedimento di Governo e Regione che prova sbloccare, a partire da lunedì 4 maggio, il famigerato lockdown (letteralmente confinamento) seppur timidamente e con tutte le precauzioni del caso.

Insomma si potrà finalmente uscire di casa per motivi diversi pur con elevati condizionamenti come utilizzo obbligatorio di mascherine, mantenimento distanza sociale sia all’aperto che in alcuni luoghi chiusi come negozi ecc….

Provvedimenti e dinamiche relative a un inizio di “vita normale” che, visto il traffico di stamattina, i varesini o parte di essi pare avere abbondantemente anticipato a nostro avviso in maniera ingiustificata.

Chiaramente l’amministrazione comunale non ha responsabilità oggettive in merito a questi atteggiamenti, che vanno comunque stigmatizzati.

Questo, tra l’altro, in un momento dove il numero dei contagi (e decessi) proprio a Varese città è in aumento.

direttore@varese7press.it