Busto Arsizio: da lunedí cimiteri aperti al pubblico ma non i parchi

0
432

BUSTO ARSIZIO, 2 maggio 2020-Lunedì 4 maggio i cimiteri cittadini, dalle ore 8.00 alle ore 17.00, riapriranno nel rigoroso rispetto delle misure di prevenzione e di sicurezza.

I visitatori dovranno evitare assembramenti, rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro, indossare protezioni per le vie respiratorie e prevedere l’uso di guanti e  l’ igiene accurata delle mani.

Ogni cimitero avrà un unico varco di accesso diviso in due corsie, in modo che l’ingresso avvenga sul lato destro e l’uscita sul lato sinistro, in maniera dilazionata.

Agli ingressi sarà inoltre installata la cartellonistica che illustra le misure di distanziamento e di protezione igienico-sanitarie.

“E’ una riapertura condizionata al rispetto delle regole, ma ritengo che poter andare a trovare i propri cari dopo due mesi di chiusura sia già un grande segnale di normalità – afferma il sindaco Emanuele Antonelli . – Ho ritenuto di procedere in questo senso anche per tutti coloro che in questi mesi hanno subito un lutto e non hanno potuto accompagnare le persone care. Adesso potranno portare un fiore e recitare una preghiera sulle loro tombe, ma invito tutti alla ragionevolezza e al senso di responsabilità, non vorrei essere costretto a chiudere nel caso notassimo comportamenti non adeguati”.

L’ordinanza firmata ieri dal sindaco sarà in vigore fino al 17 maggio, salvo eventuali modifiche o proroghe della normativa nazionale e regionale.

Bisognerà invece attendere fino all’11 maggio per tornare a frequentare parchi e giardini cittadini.

“I parchi resteranno chiusi ancora per qualche giorno – afferma il sindaco –. Il dpcm del 26 aprile affida ai sindaci la discrezionalità sulla riapertura delle aree verdi che è comunque condizionata al rispetto delle misure di distanziamento sociale e di sicurezza. Io ho ritenuto necessario prorogare la chiusura per un’altra settimana perché non tutte le aree verdi, dopo due mesi di chiusura e per di più nella stagione primaverile, sono nelle migliori condizioni per riaccogliere i cittadini. In questi giorni Agesp, con la supervisione attenta dell’assessore al Verde Laura Rogora, ha fatto la manutenzione nelle aree che gestisce direttamente, ma nelle aree affidate alle associazioni ciò non è stato possibile. Nei prossimi giorni i vari gruppi potranno invece attivarsi per tagliare l’erba e fare i lavori necessari a ripristinare gli spazi. Ricordo che dall’11 maggio non sarà comunque un liberi tutti, ma si dovranno evitare gli assembramenti e le aree giochi resteranno chiuse”.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui