Non esiste paritá di genere in Regione e Comune: lo denuncia Movimento dei Genitori di Milano

0
677
Palazzo Marino sede del Comune di Milano
MILANO, 3 giugno 2020-Solo il 29% della giunta di maggioranza di regione lombardia è formata da donne. Va leggermente meglio per il Comune di Milano, ma solo perché i membri totali sono numericamente inferiori: nella giunta del Sindaco Sala, circa il 41% è formato da donne. Ma siamo ancora lontani dalla vera parità di genere.

“Stavo facendo un elenco degli assessori da contattare per vari motivi e argomenti, quando ho fatto notare a mia moglie che nella giunta di maggioranza di Regione Lombardia sono presenti solo 5 donne assessori su un totale di 17 membri. Un numero che anche a mia moglie è sembrato un po’ troppo basso, anche perché non raggiunge nemmeno il 30%” dichiara Davide Soldani, sistemista informatico, giornalista, coordinatore del Movimento dei Genitori di Milano e Consigliere di Angsa Lombardia Onlus.

“Noi siamo sempre molto attenti alle minoranze e alle persone più fragili e credo che anche in questo caso ci sia qualcosa che potrebbe essere migliorato al fine di raggiungere la vera parità di genere. Auspico che fin da subito si valuti almeno un paio di sostituzioni, sia in Regione Lombardia che nel Comune di Milano” continua Soldani.

“Vorrei anche far notare che sempre per Regione Lombardia ed il Comune di Milano, nella storia vi è stata solo una donna Governatrice della Lombardia e solo una donna Sindaca di Milano: rispettivamente l’ormai ex Presidente Fiorella Ghilardotti (dal 1992 al 1994) e l’ormai ex Sindaca Letizia Moratti (dal 2006 al 2011). Per la Lombardia è oltre un quarto di secolo che non vi è una Presidenza al femminile, mentre per Milano sono quasi 10 anni che non abbiamo come primo cittadino una donna.”
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui