“Piazzale Loreto diventi luogo della memoria anche per gli studenti”, così l’Assessore regionale Bolognini

0
395
Il corpo di Mussolini, Petacci e altri gerarchi fascisti appesi in Piazzale Loreto

MILANO, 10 agosto 2020-“L’eccidio di piazzale Loreto è una delle pagine più tragiche della storia di Milano, ma grazie anche al sacrificio di queste persone la nostra Nazione ha potuto voltare pagina e diventare una democrazia e adottare un valore fondamentale come la libertà”.

Così l’assessore regionale alle Politiche  sociali, abitative e disabilità Stefano Bolognini,intervenuto su delega del presidente della Regione Lombardia alla commemorazione in occasione del 76° anniversario dell’eccidio di Piazzale Loreto.

LUOGHI DELLA MEMORIA SIANO META PER STUDENTI – “Spero – ha aggiunto l’assessore – che da settembre, considerato che molte visite e incontri scolastici non potranno svolgersi fuori dalla città di Milano, gli studenti di tutte le scuole  possano essere accompagnati a visitare i luoghi della memoria, come Piazzale Loreto, ma non solo, per comprenderne i valori e cogliere fin da giovani l’importanza del ricordo e della libertà”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui