Parla Angelo Attolico ex sardina pugliese: “Comandano in 4, ci controllano e impongono ogni cosa”

0
349

VARESE, 28 settembre 2020-Angelo Attolico è una delle 120 persone che parteciparono all’ormai storico incontro organizzato a Roma dalle Sardine a dicembre 2019. Praticamente, a dieci mesi dalla nascita del movimento, l’unica vera grande assemblea partecipativa dal basso convocata dai vertici ittici.

“Io non ho mai visto come a quell’assemblea tanti cervelli. Il problema – spiega, in linea con tutte le altre testimonianze raccolte da TPI tra gli ex del movimento – è che l’80% di quelle persone sono andate via perché fondamentalmente non accettavano una situazione nella quale ci fossero solo tre o quattro persone al comando e dove l’esposizione mediatica fosse solo di alcuni o che tutto, qualsiasi decisione, qualsiasi post, dovesse passare attraverso loro”.

Manifestazione sardine a Busto Arsizio
Tuttavia, fa una premessa Attolico, “ voglio chiarire che a noi non ci ha allontanato nessuno, noi abbiamo fatto una scelta perché abbiamo delle coordinate diverse. Voglio insistere su questo fatto: noi non critichiamo né le scelte di Jasmine né dei ragazzi di Bologna”.
Attolico pone semplicemente, come tutti gli altri, una questione di metodo, augurandosi che questo possa aprire gli orizzonti del movimento e non ufficializzarne la fine.
Un’intervista interessante quella raccolta dalla collega Giuliana  Sia che troverete sul sito TPI,it  grazie alla quale si cerca di fare chiarezza su molti punti di questo movimento forse fin troppo politicizzato. Almeno rispetto all’idea iniziale dei suo fondatori.
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui