A Gallarate il centro cittadino trasformato in piazza di spaccio

GALLARATE, 2 ottobre 2020-Sempre peggio la situazione a livello di sicurezza anche a Gallarate, con il centro cittadino trasformato in piazza di spaccio soprattutto nelle ore notturne quando gli assembramenti di giovani per la movida sono più frequenti.

Molto lavoro quindi per le forze dell’ordine che spesso si trovano in difficoltà nell’arginare questi tristi fenomeni.

Recentemente la polizia di Stato ha controllato ben 103 persone, tra loro fermati tre ragazzi residenti nell’alto milanese, due maggiorenni e un minorenne, ai quali stato sequestrato un proiettile calibro 9 mm tenuto nel portafoglio dal minorenne, immediatamente denunciato alla Procura della Repubblica per i Minorenni per la detenzione della munizione e riaffidato al padre.

Controlli che hanno portato anche alla identificazione di due giovani di 21 e 20 anni residenti in città in quel momento in auto. Il conducente è risultato avere precedenti specifici in materia di stupefacenti e un immediato controllo ha permesso di trovare dell’hashish e uno spinello pronto per essere consumato.

Entrambi i giovani hanno dichiarato di essere abituali assuntori di sostanza stupefacente e sono stati segnalati alla Prefettura. A carico del ventenne è scattato anche il ritiro immediato della patente di guida.

Poi l’attenzione degli agenti della Volante è stata attirata da un’auto il cui conducente tentava di allontanarsi. Dopo averlo fermato, i poliziotti hanno constatato che alla guida del mezzo c’era una donna di 39 anni residente fuori città.

Un veloce controllo all’auto ha permesso di trovare quasi tre grammi di ketamina. La donna è apparsa comunque assente e con improvvisi sbalzi d’umore, tanto da far ritenere necessario sottoporla agli accertamenti previsti dal Codice della Strada per valutarne l’idoneità alla guida.

La stessa ha opposto un netto rifiuto ma ha ammesso di aver consumato durante la giornata sostanze stupefacenti di vario tipo.

La patente di guida è stata immediatamente ritirata ed è scattata la denuncia per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti previsti dal codice della strada, oltre alla segnalazione alla Prefettura quale consumatrice di sostanze stupefacenti.

redazione@varese7press.it