Volley femminile: il Covid demolisce anche la Ubya che perde contro Scandicci

0
221

BUSTO ARSIZIO, 18 ottobre 2020-Senza Poulter, Piccinini, Stevanovic e coach Fenoglio, la UYBA Volley, più forte del virus, è scesa in campo oggi pomeriggio alla e-work arena contro la Savino del Bene Scandicci: una presenza per rendere onore al campionato e alla pallavolo quella delle farfalle, enormemente debilitate dalle assenze e palesemente sfavorite in una gara contro uno dei top team del campionato. Le ospiti di Barbolini, nonostante i costanti tentativi di allungo di Gennari e compagne (spesso avanti nel punteggio e meritatamente vincenti nel secondo parziale 32-30 al nono set-ball), si sono imposte per 3 set a 1. Gara sempre in equilibrio, ma ospiti più ciniche nei momenti salienti, questa in estrema sintesi la sostanza del match odierno.

La Unet e-work, che dal secondo set ha preferito Escamilla ad Alexa Gray, ha puntato molto su Camilla Mingardi, di sicuro la migliore delle biancorosse con 27 punti (1 ace e 3 muri). L’opposto bustocco ha messo in scena un vero e proprio duello con la pariruolo di Scandicci Stysiak, anch’essa autrice di una splendida gara e top scorer con 31 (54% offensivo). Per la squadra affidata oggi a Marco Musso, alla prima assoluta da head coach in A1, un match che non porta punti, ma diversi spunti positivi su cui lavorare.

Domani le farfalle torneranno subito al lavoro per preparare una settimana tostissima: mercoledì 21 è in programma il recupero della 5a giornata a Montichiari contro Brescia, domenica si torna alla e-work arena per il match contro Firenze. Le tre giocatrici positive al Covid il 7 ottobre (Poulter, Piccinini, Stevanovic) effettueranno già domani tampone di controllo: se negative rientreranno in gruppo. Un po’ di attesa in più per coach Fenoglio che terminerà tra qualche giorno la quarantena e sarà sottoposto a tampone giovedì.

Sala stampa: 

Marco Musso: “Si era chiesto alla squadra di cercare di tirare il match più in lungo possibile in modo da provare a innervosire Scandicci in alcune situazioni in cui secondo me abbiamo lavorato discretamente bene. Non basta, perchè squadre di questo tipo quando la palla conta la mettono a terra, grazie a un potenziale di attacco alto e all’esperienza di alcune giocatrici. Abbiamo provato ad arrivare al quinto set, portiamo a casa qualcosa di buono e qualcosa su cui riflettere per metterla a posto contro le squadre contro le quali dobbiamo per forza vincere. Nel terzo ho richiamato l’attenzione delle ragazze perchè abbiamo smesso di battere e attaccare i colpi che nel secondo parziale ci avevano portato a vincere”.

Ana Escamilla: “La gara è stata bella ed emozionante, ma credo che non siamo state ordinate nel muro difesa e questo abbia fatto la differenza. Stysiak è stata super ma anche su di lei potevamo fare meglio. Anche noi in attacco abbiamo fatto bene, soprattutto Camilla Mingardi che è stata eccezionale. Io sono abbastanza soddisfatta della mia prestazione, meglio in difesa che in attacco, ma lavoro ogni giorno per dare sempre di più il mio apporto alla squadra”.

In pillole: 

Musso inizia con Bonelli – Mingardi, Olivotto – Herrera Blanco, Gennari – Gray, Leonardi libero. Barbolini schiera Malinov – Stysiak, Popovic – Lubian, Pietrini – Courtney, Merlo libero.

Nel primo set Scandicci regala qualcosa in avvio (5-3), mentre Gennari chiude il lungo scambio che porta al 6-4. Mingardi risponde a Stysiak, Gray tiene ancora avanti le farfalle (10-8). Herrera Blanco mura il +3 (11-8), Mingardi conferma il gap (12-9), Bonelli di prima intenzione firma il 14-12, mentre Courtney mette a terra il 14-13. Stysiak mura il 15-15, Popovic firma l’ace del vantaggio toscano (16-17) e Musso chiama time-out. Herrera Blanco mura il nuovo pari (17-17), Mingardi risponde a Stysiak (18-18), le farfalle lottano, Scandicci pasticcia e concede nuovi vantaggi alla UYBA (20-19). La Savino del Bene accelera con Stysiak e Courtney e Musso interrompe il gioco sul 20-22), al rientro in campo l’americana colpisce ancora (20-23); Gray trova cambiopalla (21-23), Gennari affonda il -1 e Barbolini chiama time-out (22-23). Nel finale Stysiak fa mani-out (22-24) e l’errore al servizio di Gennari è fatale (23-25).

A tabellino Stysiak 9, Mingardi 5.

Secondo set: la UYBA parte forte con il muro di Olivotto e l’ace di Gennari (3-0), ma Stysiak e Lubian riavvicinano subito le ospiti (4-3); Herrera Blanco si intende alla perfezione con Bonelli e mette a segno il 6-4, Mingardi da posto 1 porta all’8-6, ma Scandicci non molla e ripareggia con Popovic (9-9). Gray chiude lo splendido 11-10 ma si procede sui binari dell’equilibrio (14-14), Sul 14-15 Musso inserisce Escamilla per Gray e la UYBA vola grazie a Bonelli e all’ace di Herrera Blanco (17-15 tempo Barbolini). Stysiak attacca e mura (17-17), Gennari trova cambiopalla (18-17) e conquista d’astuzia il 19-18, l’invasione di Scandicci vale il 20-18. Escamilla spara out il 20-20, Stysiak risponde a Mingardi (21-21) e realizza l’ace del 21-22, poi Escamilla ribalta con una doppietta (23-22 tempo Barbolini). Pietrini c’è (23-23), Mingardi conquista set-ball (24-23), ma Stysiak annulla con classe (24-24). Agli infiniti vantaggi è duello super tra Mingardi e Stysiak ma è proprio quest’ultima a sbagliare l’ultimo e decisivo attacco (32-30).

A tabellino Mingardi e Stysiak 10 a testa

Terzo set: Musso conferma in posto 4 Escamilla per Gray e l’avvio è equilibrato (4-4); Stysiak prova a lanciare le ospiti (5-7), che grazie all’errore in palleggio di Bonelli volano sul 6-9 (tempo Musso); la UYBA lotta e con un grazioso tocco di Escamilla torna a -1 (10-11 tempo Barbolini); Mingardi mura l’11-12, Herrera Blanco tira un chiodo per il 13-14, ma le ospiti riallungano grazie a una super Merlo in difesa e agli attacchi di Stysiak (13-17 tempo Musso). Courtney mura il +5 (13-18), Stysiak bombarda senza sosta e il set è in discesa per le ospiti (finisce 18-25).

A tabellino Stysiak 7, Mingardi 6

Quarto set: Popovic parte forte al servizio (0-3), ma la UYBA si rimette subito in corsa grazie alla solita Mingardi (muro + ace per il 4-4); Escamilla rompe l’equilibrio con l’attacco dell’8-6, Stysiak spara largo il 9-6 e Barbolini chiama time-out (9-6). Olivotto conferma (10-7), Popovic ritrova il pari con due muri consecutivi (10-10); si procede a braccetto (12-12 e 14-14 sempre Mingardi, 15-15 Herrera Blanco, 16-16 Gennari), poi Olivotto risponde a Popovic per il 17-17; Pietrini firma l’attacco che porta al 17-19 e al time-out di Marco Musso, al rientro Olivotto spara lungo il 17-20. Escamilla ed Herrera Blanco non mollano (due muri fino al 20-20), poi Stysiak sale ancora in cattedra con la doppietta del 20-22. Pietrini con il mani-out fa 21-23 (tempo Musso) e Popovic chiude 21-25. Il tabellino

Unet e-work Busto Arsizio – Savino del Bene Scandicci 1-3 (23-25, 32-30, 18-25, 21-25)

Unet e-work Busto Arsizio: Olivotto 8, Gennari 13, Bonelli 2, Gray 4, Leonardi (L), Mingardi 27, Cucco ne, Escamilla 8, Bulovic ne, Herrera Blanco 9, Galletti ne. All. Marco Musso. Battute errate: 15, vincenti 3, muri: 9.

Savino del Bene Scandicci: Stysiak 31, Malinov 3, Popovic 12, Markovic, Pietrini 14, Merlo (L), Lubian 10, Carocci ne, Cecconello ne, Samadan ne, Drewniok, Bosetti, Courtney 11, Camera ne. Battute errate: 9, vincenti 4, muri: 9.

Arbitri: Braico – Brancati

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui