“Il Liceo è un Tempo”: i 75 anni del Galilei di Legnano in un libro

0
234

LEGNANO, 3 novembre 2020-Il liceo non è solamente un percorso di formazione, ma è soprattutto un’esperienza che rimane imperniata indelebilmente in chi la vive. Ne è convinta l’Associazione Liceali Sempre che per festeggiare i 75 anni del liceo Galileo Galilei di Legnano ha dato alle stampe il libro “Il Liceo è un Tempo”. Realizzato con il sostegno della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e con il contributo di alcune realtà imprenditoriali cittadine, non ripercorre la storia dell’istituto superiore, ma rappresenta una testimonianza viva e vitale di quanti hanno fatto il liceo legnanese e hanno voluto ricordare “quegli anni”.

Accanto alla ricostruzione storica di Legnano e del suo territorio dal 1943 al 2018 fatta da Giorgio Vecchio, sono state raccolte e inserite nella pubblicazione una quarantina di testimonianze di maturati al Galilei, oltre a una galleria fotografica che ripercorre gli eventi più significativi del liceo e dei suoi studenti. A chiudere, l’elenco dei presidi (oggi dirigenti scolastici) che hanno guidato il liceo nella sua lunga storia, gli insegnanti e tutti i nomi dei maturati negli ultimi 25 anni.
«Già in occasione del Cinquantesimo del liceo era stato fatto un libro storico. Abbiamo voluto colmare questo nuovo quarto di secolo, dando però un taglio diverso», afferma Paola Zacchi co-presidente insieme con Mietta Favari dell’Associazione Liceali Sempre, e curatrice del volume assieme a Ornella Ferraio, Pietro Bonzi, Annalisa Bruni e Mariateresa Curti. «L’intento è stato quello di ricostruire il clima, la vita, la società e la città ai tempi del liceo, attraverso voci autorevoli di ex studenti. Non c’è un filo conduttore unico, ma un intreccio di memorie e di impressioni che permettono in un certo modo di rivivere il tempo del liceo da parte di chi, oggi, è un professionista affermato, un imprenditore e un padre di famiglia. Il risultato è stato sorprendente. Sono ricordi personali che diventano memoria collettiva di un tempo; un tempo visto con la sensibilità di un adolescente e riletto con la saggezza di un adulto».
Il progetto è stato sposato dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate che ha creduto non solamente «nel valore della formazione di un istituto storico del nostro territorio che ha formato migliaia di giovani, ma anche nel valore di una memoria che, in questo modo, diventa patrimonio di tutti», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «La scuola è il nostro futuro. Scegliere di investire nella scuola è compiere un passo per guardare al domani con fiducia, soprattutto in un momento complesso come quello che stiamo vivendo».
Il libro, benché dato alle stampe alla fine dell’anno scorso, a causa dell’emergenza sanitaria non è mai stato presentato pubblicamente. «Per questo lo abbiamo ospitato nella nostra filiale», ricorda il direttore della filiale di Legnano della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Andrea Arnaudo. «In collaborazione con NONè, laboratorio per il recupero degli oggetti vintage (www.nonedabuttare.it), abbiamo allestito un corner dedicato: è un ulteriore elemento che testimonia la nostra voglia di interazione e di condivisione, non solo di spazi, con il nostro territorio e la nostra volontà a sostenerne i progetti di valore».

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui