Ex Aermacchi, Binelli (Lega): “Domani si riunisce la commissione e non abbiamo ancora potuto vedere la documentazione.

0
505
Area ex Aermacchi a Varese

VARESE, 24 novembre 2020– “È indecente che l’amministrazione non soltanto non fornisca in tempo utile ai consiglieri di minoranza la documentazione necessaria a prepararsi per i lavori di commissione, ma anche che l’assessore alla partita definisca “pretestuosa” qualsiasi richiesta della minoranza di essere posta nelle condizioni di sapere di cosa si stia parlando. Purtroppo siamo abituati: è già accaduto con innumerevoli piani attuativi, con il masterplan delle stazioni, con il teatro, con il piano della mobilità e con lo scomparso PGT”.

Così Fabio Binelli, Capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Varese, che attacca la giunta comunale sulla commissione Urbanistica, convocata per domani, nella quale verrà illustrato il progetto relativo all’ex Aermacchi.

“Alcuni rappresentanti di minoranza hanno richiesto, nei giorni scorsi, all’Assessorato all’Urbanistica di poter disporre della documentazione sul progetto relativo all’ex Aermacchi, in vista della seduta di commissione di domani, ma è stato risposto ufficialmente che l’Assessorato non avrebbe distribuito la documentazione prima della seduta stessa. Dopo la mia nota di protesta, l’assessore Civati ha risposto sostenendo che la documentazione non fosse stata resa disponibile per motivi logistici e per la sua ponderosità, dicendosi però disponibile a fornirla tramite chiavetta usb o altre modalità”.

“Non si tratta di chiavette, ma di rispetto delle istituzioni. Il progetto viene sottoposto alla Commissione a giochi fatti, senza aver previamente discusso sulle linee di intervento del progetto o sull’opportunità di conservare almeno alcune testimonianze storiche dello stabilimento dell’Aeronautica Macchi e viene perfino impedito di conoscerne in anticipo i contenuti, così da azzerare il contraddittorio e ridurre la commissione urbanistica ad una sterile esibizione propagandistica dell’assessore Civati. Caro assessore, si tratta di un metodo che non va molto d’accordo con il nome del suo partito di appartenenza, ovvero democratico” attacca Binelli.

“Ho presentato pertanto formale richiesta al Presidente del Consiglio comunale di rinvio della seduta della commissione, in quanto non è stata data per tempo la possibilità a tutti i consiglieri di prepararsi avendo accesso alla documentazione” conclude il Capogruppo della Lega.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui