A Varese e nel resto della Lombardia la criminalitá organizzata cerca di rilevare bar e ristoranti a costi minimi

0
480

VARESE, 9 dicembre 2020- di GIANNI BERALDO-

Covid e criminalitá organizzata in Lombardia. 

Pandemia e conseguenti restrizioni (che durano tutt’ora dopo una breve pausa estiva), economicamente hanno messo in ginocchio molti esercizi commerciali. 

Soprattutto attivitá come bar e ristoranti moltri dei quali anche a Varese faranno fatica riaprire.

I ristori messi in atto a piú riprese dal Governo Conte non sono sufficienti a garantire spese e pagamenti del personale, per questo a fronte di una situazione insostenibile molti di esssi alzano bandiera bianca.

Criticitá e drammi con la criminalitá organizzata che diviene triste protagonista approfittando del momento offrendo ai proprietari cifre irrisorie (il cash per loro non é un problema) per rilevarne l’attivitá. 

Come rilevato tra l’altro dal vice ministro dell’Interno Matteo Mauri presente in call conference organizzata oggi dall’amministrazione comunale.

E chi non volesse cedere alla proposta di acquisto ecco pronto un prestito da usurai, che in pochi mesi costringe il proprietario a regalare bar o ristorante perché non piú in grado di saldare il prestito.

“Nel periodo pandemico registriamo un interesse ancora maggiore nei confronti di questo settore, ma quello che osserviamo non è tanto il tentativo di riciclare i proventi di attività illecite, bensì di rilevare praticamente a costo zero gli esercizi commerciali in sofferenza”, spiega Alessandra Dolci, coordinatrice della Direzione distrettuale antimafia (DDA) di Milano.

Secondo un’indagine condotta dalla Confcommercio di Milano, Lodi, Monza e Brianza, il 20% degli iscritti del settore della ristorazione ha ricevuto una proposta anomala di acquisto della propria attività, vale a dire nettamente inferiore al valore di mercato. Il numero di offerte è aumentato nel mese di novembre: sono state circa il doppio rispetto a giugno.

Insomma la storia purtroppo si ripete, con la mafia che approfitta dei momenti di crisi insediandosi pericolosamente e in maniera tentacolare nel tessuto economico del territorio. Nel caso specifico puntando su ristoratori e attivitá affini.

direttore@varese7press.it

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui