Erba (M5s): “Siamo alle soglie di una terza ondata e Fontana gioca con la vita dei lombardi”

0
816

VARESE, 16 gennaio 2021-Dura replica del consigliere regionale pentastellato Raffaele Erba all’annuncio del Presidente Fontana sul ricorso che verrà presentato al Governo centrale per impedire che la Lombardia torni in Zona Rossa da domenica 17 gennaio.
“I dati mostrano che siamo alle soglie di una terza ondata in Lombardia e il Governatore Fontana gioca con le vite dei lombardi. Usare i numeri dei contagi per sostenere che la Zona Rossa in Regione Lombardia è ingiustificata significa fuorviare i cittadini”, dichiara il consigliere del MoVimento 5 Stelle.
“Tutti sanno, compreso Fontana, che il fattore centrale nella decisione
del colore delle Regioni è l’indice RT, che stabilisce quanto velocemente sta crescendo il contagio. Secondo fattore sono gli altri 21 parametri che fotografano quanto il Sistema Sanitario Regionale può reggere all’impatto della nuova ondata pandemica e su cui abbiamo purtroppo visto molti punti deboli”.
“Con un indice di crescita RT in Lombardia a 1,4, se non venissero adottate le opportune restrizioni, rischieremmo tra due settimane un’altra strage
di innocenti su tutto il nostro territorio: chi governa la Regione lo sa benissimo ma non vuole riconoscerlo”.
“Fontana dovrebbe leggere la storia dei ‘chicchi di riso e la scacchiera’ per capire quale impatto avrebbe sul nostro territorio un raddoppio settimanale dei contagi. Purtroppo la Lombardia sta andando in questa direzione”.
“Ormai siamo all’inimmaginabile – conclude Erba – Un Governatore regionale arriva al negazionismo scientifico pur di alimentare il malcontento, noncurante del prezzo che potrebbe far pagare ai cittadini”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui