Il Cittá di Varese pareggia in trasferta con il Pont Donnaz: primo gol per Ebagua

0
626
Giulio Ebagua a segno nella prima rete biancorossa (foto laprealpina.it)

VARESE, 21 febbraio 2021-La scalata del Città di Varese verso la salvezza prosegue a passo spedito con l’undicesimo punto nelle ultime cinque partite. Sul campo del Pont Donnaz, quinta forza del campionato che in casa ha raccolto 20 punti in 9 uscite, è arrivato un pareggio per 2-2 che ha certificato, ancora una volta, che la strada imboccata è quella giusta sia per quanto riguarda il gioco che la personalità.

Un pareggio ottenuto su un campo difficile e contro un avversario di spessore che è stato costretto a rincorrere dopo che i biancorossi avevano chiuso avanti di due reti il primo tempo grazie alle marcature di Otelè ed Ebagua.

Nell’undici di partenza biancorosso la novità principale è rappresentata dall’esordio dal primo minuto di Giulio Ebagua che, dopo gli impieghi in corsa nelle ultime gare che gli hanno consentito di mettere minuti nelle gambe, ha visto affidarsi il peso dell’attacco dall’allenatore Ezio Rossi. Ed Ebagua, un minuto prima dell’intervallo – a distanza di quasi otto anni da quel 2-2 di Grosseto del 4 maggio 2013 – torna a segnare per i colori biancorossi. Oltre a Ebagua l’altra novità rispetto a quattro giorni fa è l’impiego dal primo minuto di Hervè Otelè, il match winner di Legnano. Rispetto allo schieramento iniziale della gara di andata, in cui si impose il Pont Donnaz 1-0 grazie al rigore di Lauria in avvio di ripresa, sono solo due i biancorossi presenti: Siaulys e Parpinel.

SALA STAMPA

Un punto prezioso ottenuto in una delle migliori squadre del campionato che in casa non aveva concesso praticamente nulla a nessuno. Il pareggio con il Pont Donnaz consente al Città di Varese di proseguire la striscia di risultati utili positivi e di risalire la classifica (oggi è stato agganciato a quota 20 il Saluzzo in sedicesima posizione).

Ezio Rossi ha analizzato così la prestazione: «Abbiamo ottenuto un grande punto contro una grande squadra anche se un po’ c’è da recriminare per il doppio vantaggio. Nel primo tempo quando ripartivamo abbiamo fatto male, nel secondo c’è stata qualche situazione di difficile lettura e abbiamo finito per perdere palla su un’uscita dove, magari, se la gestivamo meglio impedivamo al Pont Donnaz di arrivare al cross per il 2-2».
L’allenatore ha proseguito: «Nel secondo tempo c’è stata un po’ di stanchezza e quando siamo passati al 3-4-1-2 abbiamo rischiato meno. Nel finale ho inserito Minaj per provare a vincerla».

Su Giulio Ebagua, che oggi ha festeggiato il primo gol stagionale, l’allenatore ha detto: «Per stimolarlo gli dico sempre che potrebbe essere il nostro Ibrahimovic. Non è ancora al top e sappiamo che quando hanno la palla gli altri soffriamo un po’ di più ma quando la palla è nostra soffrono gli altri. E si è visto anche oggi nell’ora che ha fatto».

PDHAE-CITTÀ DI VARESE 2-2
RETI: 
15′ Otelè (V), 44′ Ebagua (V), 5′ st Masini (P), 8′ st Lauria (P).
PDHAE (4-1-4-1): Vinci; Scala (33′ st Jeantet), Ciappellano, Balzo, Sassi; Tanasa; Filip, Lauria, Masini, Gambino (21′ st Cena); Varvelli. A disp. Gini, Ruatto, Montenegro, Ferrando, Paris, D’Onofrio, Borretaz. All. Cretaz.
CITTÀ DI VARESE (4-2-3-1): Siaulys; Aprile (42′ st Minaj), Mapelli, Parpinel, Marcaletti; Gazo, Romeo; Otelè (22′ st Quitadamo), Balla, Capelli (30′ st Mamah); Ebagua (22′ st Dellavedova). A disp. Lassi, Polo, Quitadamo, Rinaldi, Nicastri, Snidarcig, Minaj. All. Rossi.
ARBITRO: Cerbasi di Arezzo.
ASSISTENTI: Accardo di La Spezia e Santini di Savona.
ESPULSO: 39′ st Varvelli (P).
AMMONITI: Sassi, Masini, Tanasa, Ciappellano, Varvelli (P), Balla, Romeo (V).

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui