Varese, truffa durante esame della patente: esaminando straniero utilizzava un ricevitore per le risposte

0
327
VARESE, 13 marzo 2021-Ieri mattina, nel corso di una seduta di esame di teoria per il conseguimento della patente di guida svoltasi nella sede varesina della Motorizzazione Civile di via Ca’ Bassa, l’attenzione dell’esaminatore è stata attirata dall’attivazione del rilevatore di onde magnetiche, a lui in uso al fine di scongiurare eventuali aiuti esterni ai candidati.
Infatti, l’ingegnere, passando tra i banchi con il rilevatore, ha notato che lo strumento si era attivato e, passando vicino al banco dove era seduto uno straniero, subiva un’impennata nei valori di onde elettromagnetiche. Per questo l’esaminatore, senza destare sospetti alle persone impegnate nello svolgimento della prova d’esame, ha allertato le forze dell’ordine ed una pattuglia della Volante è giunta sul posto in pochi minuti.
L’uomo, che aveva svolto con profitto la prova, ha dovuto, quindi superare un nuovo esame gustificando a Poliziotti ed esaminatore il motivo dell’allarme generato dallo scanner. Facendo finta di non capire, l’esaminando ha cercato di occultare un micro ricevitore con cui un ignoto complice gli aveva suggerito le risposte esatte, spingendolo nella profondità del padiglione auricolare. Purtroppo per lui, il suo tentativo non è andato a buon fine ed ha danneggiato il ricevitore che ha cominciato ad emettere, ad alto volume, un suono acuto. Vistosi scoperto ed infastidito dal suono emesso nell’orecchio dall’oggetto estraneo, all’egiziano non è rimasto che estrarlo ammettendo le sue responsabilità.
Per quanto emerso l’aspirante neopatentato, oltre ad essere stato estromesso dall’esame, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa aggravata ai danni dello stato.
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui