Romeo (Associazione Articolo Tre): ”I Comuni varesini aprano subito parchi giochi per bambini disabili”

0
475

VARESE, 21 marzo 2021-“L’ordinanza regionale 714 dello scorso 4 marzo al punto 9 dell’articolo 1 parla chiaro: le persone con disabilità possono usufruire delle aree attrezzate per gioco e sport all’interno dei parchi, ville e giardini pubblici: va semplicemente attuata la normativa senza interpretarla in modo restrittivo e penalizzante per le persone disabili.
Rivolgo, pertanto, un appello a tutti i sindaci dei comuni lombardi affinché uniformino le loro ordinanze o prescrizioni a quanto stabilito a livello regionale per la salvaguardia e il benessere delle persone più fragili e mi rivolgo in modo particolare al Prefetto di Varese Caputo perché vigili sul pieno e uniforme rispetto delle disposizioni per i comuni della nostra provincia.
Ho ricevuto, infatti, diverse segnalazioni di ordinanze comunali che hanno perentoriamente chiuso le aree pubbliche comprensive di parchi gioco senza eccezioni: ciò comporta che non sia possibile accedervi in quanto le aree che dovrebbero essere fruibili per le persone con disabilità, sono off limits, delimitate con nastro biancorosso.
Se, al contrario, decidessimo di violare il divieto comunale, creeremmo un trauma ulteriore rispetto e quanto, con fatica, insegnato ai nostri congiunti con disabilità fisica o psichica, sia sul rispetto delle regole, che in merito alle percezione di situazioni di pericolo per la loro incolumità.
Non c’è più tempo da perdere: ogni comune applichi, senza se e senza ma, solo ed esclusivamente la normativa regionale!”

Queste le parole di Emanuela Romeo, Presidente dell’Associazione Articolo Tre di Varese rispetto all’interpretazione dell’ordinanza regionale che consente per persone con disabilità l’uso delle aree gioco o sport all’interno di spazi pubblici verdi.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui