Rivedere il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, per una sanità più attenta ai bisogni dei cittadini

0
384
Michele Usuelli

VARESE, 31 marzo 2021-Si è tenuta nel pomeriggio di ieri in Consiglio regionale della Lombardia la Sessione europea, l’appuntamento annuale attraverso il quale la Regione contribuisce, attraverso l’approvazione di una risoluzione, al processo normativo europeo.

Nel corso del dibattito sono state discusse e approvate quattro proposte presentate dal Consigliere Michele Usuelli (+Europa-Radicali), tra i pochi a dare il giusto peso all’appuntamento europeo attraverso la presentazione di numerosi ordini del giorno ed emendamenti. I quattro ordini del giorno approvati spaziano dal tema dei diritti a quello della ripresa economica e dell’agricoltura sostenibile, fino a toccare il tema attualissimo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza in applicazione del Next Generation Eu. Su quest’ultimo aspetto è stata accolta una proposta che impegna la giunta regionale a chiedere al governo la revisione del piano su alcuni importanti aspetti sanitari (case della salute, assistenza domiciliare integrata, ospedali di comunità e telemedicina), secondo il principio per cui la programmazione, per essere efficace, va fatta sulla base di un’analisi dei bisogni e nell’ottica di una integrazione ragionata dei servizi.

Significativa affermazione anche sul tema, tradizionalmente caro al mondo radicale, delle politiche carcerarie. L’ordine del giorno approvato impegna la giunta ad utilizzare fondi europei per intervenire sulla riduzione del sovraffollamento carcerario, prevedendo percorsi alternativi alla detenzione, idonei per la gestione dei detenuti con dipendenze.

Accolta anche una proposta, avanzata di concerto con l’Onorevole Rossella Muroni, capogruppo alla Camera della Federazione dei Verdi, per una nuova Politica Agricola Comune che elimini i finanziamenti a pioggia e abbia come obiettivo il rispetto dell’ambiente, della biodiversità e del lavoro.

Approvato infine all’unanimità un ordine del giorno molto articolato per la ripresa del settore turistico, in vista dell’uscita dalla pandemia, attraverso l’ammodernamento di servizi e infrastrutture essenziali per il turismo (trasporti, sentieri, percorsi enogastronomici, wi fii, corsi di lingue e altro).

Soddisfatto per l’esito del confronto in Aula, Michele Usuelli ha così commentato: “ Abbiamo scelto, come ogni anno, di occuparci seriamente della Sessione europea, appuntamento regolarmente snobbato dalle altre forze politiche, per dare un contributo approfondito e fattivo su temi di grande rilevanza. Siamo lieti che la nostra serietà sia stata premiata. Vorrei ricordare che questo successo è frutto del lavoro, molto ben coordinato da Barbara Bonvicini, di una grande comunità politica che va da Radicali Italiani a +Europa e che ha coinvolto anche la Federazione dei Verdi. Ora vigileremo affinché gli odg accolti possano trasformarsi in scelte concrete. Porrò grande attenzione sul tema della revisione del PNNR in un’ottica di maggiore attenzione ai bisogni sanitari e di integrazione dei servizi, affinché gli affanni che il sistema sanitario ha mostrato in questo anno possano essere superati, ma non tralascerò di monitorare le altre proposte, tra le quali, di grande urgenza, quella per la deflazione della popolazione carceraria tossicodipendente.”

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui