1

Il Varese salvo con quattro turni in anticipo grazie alla vittoria di Sanremo

VARESE, 26 maggio 2021-Vittoria a Sanremo e salvezza matematica con quattro turni di anticipo per il Città di Varese che, al primo anno in Serie D, scrive una pagina importante di storia garantendosi la permanenza in categoria grazie all’importante rimonta del girone di ritorno.

A Sanremo, dove è arrivato il settimo risultato utile consecutivo, la società e la squadra hanno visti premiati tutti gli sforzi e l’impegno della stagione. Disabato e Minaj, grazie alle reti messe a segno nella ripresa.

Il Città di Varese riparte dal 3-4-1-2 adottato dal ritorno in campo del 18 aprile e “abbandonato” solo a Gozzano e nel primo tempo con il Borgosesia a causa delle assenze. Davanti a Siaulys difesa a tre composta da Quitadamo, Mapelli e Parpinel, supportati sugli esterni da Polo e Nicastri; in mediana sono Gazo e Disabato a prendere in mano la situazione, con Balla trequartista dietro alla coppia Ebagua-Otelè.

Nella prima frazione la Sanremese esercita una supremazia territoriale che costringe il Città di Varese sulla difensiva come poche altre volte accaduto in stagione: possesso palla e occasioni sono state dalla parte dei liguri che – oltre alla mezza rovesciata iniziale di Pellicanò – si sono resi pericolosi con il colpo di testa di Demontis sugli sviluppi di un calcio d’angolo che ha visto la sfera attraversare tutto lo specchio della porta (30’) e la botta dalla distanza di Bregliano cinque minuti più tardi sulla quale è stato decisivo Siaulys a rifugiarsi in angolo. Il Città di Varese, dopo il tentativo iniziale di Disabato e una mezzora successiva nella quale ha trovato raramente la finalizzazione, si è visto con una conclusione dalla distanza di Nicastri che è terminata alta di poco (33’) e un’azione manovrata avviata da Gazo, proseguita da Disabato e Otelè che ha portato al cross dal fondo per Ebagua che – dopo la spizzata – ha visto l’intervento della retroguardia di casa a chiudere. Tuttavia è sui piedi di Balla che arriva la potenziale occasione biancorossa quando Balla recupera un pallone ai trenta metri ma nel cercare il dribbling su Bregliano si perde sul più bello proprio al limite dell’area.

Subito Città di Varese in avvio di secondo tempo con Mapelli sugli sviluppi di un calcio d’angolo che porta Mapelli, in area piccola, vicino al gol e poi Ebagua sul prolungamento ma l’arbitro Gangi ha ravvisato un fallo. Al 10’ intuizione di Balla per Polo che però è chiuso dall’intervento di Mikhaylovskiy mentre al 18’ Balla, dopo lo scambio con Otelè al limite, calcia e trova il provvidenziale intervento di Giletta ad alzare sopra la traversa. Momento favorevole al Città di Varese che, al 22’, vede premiati sforzi ed atteggiamento con il gol del capitano Donato Disabato: Otelè si procura un calcio di punizione dal limite, Balla si incarica dell’esecuzione e il capitano biancorosso è lesto a raccogliere il pallone da posizione defilata dopo la respinta e indirizzarlo in rete. Al 34’ arriva il 2-0 biancorosso ad opera di Elios Minaj che, pochi minuti dopo il suo ingresso, recupera un pallone a metà e si invola centralmente scagliando la conclusione rasoterra dal limite che vale il 2-0. Sei minuti più tardi la Sanremese accorcia con Lo Bosco dopo l’azione di Convitto che vede un rimpallo favorevole ai liguri e consente al numero 9 di accorciare le distanze.

SANREMESE-CITTÀ DI VARESE 1-2
RETI:
 22’ st Disabato (V), 34’ st Minaj (V), 40’ st Lo Bosco (S).
SANREMESE: Giletta; Danovaro, Bregliano, Mikhaylovskiy, Miccoli; Pellicanò, Gemignani (41’ st Pici), Fenati (24’ st Lo Bosco); Demontis; Murgia (28’ st Convitto), Gagliardi. A disp. Bohli, Pici, Ponzio, Coccoluto, Sturaro, Bastita, Elettore. All. Andreoletti.
CITTÀ DI VARESE: Siaulys; Quitadamo, Mapelli, Parpinel; Polo (31’ st Aprile), Gazo, Disabato (44′ st Beak), Nicastri; Balla (37’ st Sow); Otelè (26’ st Minaj), Ebagua (9’ st Capelli). A disp. Lassi, Petito, Sow, Aiolfi, Scampini, Aprile. All. Rossi.
ARBITRO: Gangi Sezione di Enna.
ASSISTENTI: Bertozzi Sezione di Cesena e Castaldo di Frattamaggiore.
AMMONITI: Mikhaylovskiy, Fenati (S), Polo (V).

Ezio Rossi è arrivato a inizio dicembre quando il Città di Varese era sul fondo della classifica con 3 punti e oggi, a distanza di circa sei mesi, può festeggiare con i ragazzi la permanenza in categoria. «Siamo arrivati qua e sappiamo cosa abbiamo passato in tutti questi mesi. C’è tanta soddisfazione per questo obiettivo raggiunto con un gruppo straordinario che è un piacere allenare. La salvezza non resta negli annali ma resta nel cuore di tutti; adesso l’obiettivo è chiudere bene e mettere come obiettivo i cinquanta punti».

Sulla vittoria con la Sanremese che è valsa la salvezza matematica l’allenatore ha detto: «Abbiamo dimostrato di saper soffrire nel primo tempo e giocare a calcio nel secondo: nel primo tempo ho commesso qualche errore io, nel secondo abbiamo cambiato e concesso poco».