Contro il Covid anche gli spettacoli diventano d’asporto

0
474

VARESE, 10 giugno 2021-Si, avete capito bene! Gli spettacoli, il teatro di strada e la musica possono essere “da asporto” … sicuri e anti-assembramento.
Nei lunghi mesi che ci hanno visti alle prese con chiusure, limitazioni, colori …. tanti colori …. e conferenze stampa a reti unificate, uno dei ricordi che tutti abbiamo è sicuramente quello della gente che canta sui balconi! E ci torna subito in mente il detto di Léopold Sédar Senghor “Là dove senti cantare, fermati: gli uomini malvagi non hanno canzoni”.
Quello era uno dei tanti modi in cui la gente ha espresso la sua voglia di normalità, uno dei tanti strumenti usati per farci coraggio, per avvicinarci quando ci era imposto di stare lontani, per farci forza, per dirci con le emozioni CI SIAMO e NON SIAMO SOLI… e lo abbiamo fatto con il linguaggio universale per eccellenza, la musica … lo spettacolo.
“Ecco perché sin dall’inizio abbiamo sostenuto la “sicurezza” degli spettacoli “da asporto”. Dice Raffaele De Rossi, titolare di Prestige Eventi https://www.prestigeventi.com/it/spettacoli-itineranti-artisti-di-strada
Come per i ristorati era possibile continuare a lavorare rendendo “da asporto” i propri piatti, anche noi siamo rimasti aggrappati a quel po’ di realtà disponibile rendendo “da asporto” lo spettacolo! Fare spettacolo, musica, intrattenimento ed animazione senza assembramenti è possibile!” continua Raffaele, a capo da 30 anni della sua società con sede a Ferrara e leader nella produzione di format di spettacolo di arte e teatro di strada”.
G. “Come?” incalziamo noi “cosa sono gli spettacoli “da asporto” e perché sono anti-assembramento”.
R.“quando parliamo di spettacoli anti-assembramento” ci spiega Raffaele, “ci riferiamo agli spettacoli itineranti di teatro di strada! Sono spettacoli che nascono per essere in movimento … sono tutte quelle iniziative di intrattenimento che vengono godute dal pubblico mentre passeggia, guarda le vetrine … non richiedono di fermarsi e ammassati dinanzi a un palco o in un’area circoscritta. Sono spettacoli sviluppati in altezza e sono loro che vengono da te. Non puoi non vederli, non puoi non sentirli, non puoi non provare stupore quando li senti arrivare … sono come la famosa montagna di Maometto … se sei chiuso in casa e non puoi andarci … affacciati perché è lei che viene da te!”
G. “Allora Raffaele, ti proponiamo un gioco. Facci un esempio e dicci cosa suggerisce ad oggi, in un panorama ancora abbastanza caotico e confuso chi, come voi ha fatto dello spettacolo la propria professione”
R. “Quanti esempi posso fare?” Dice Raffaele con la stessa faccia del bambino a cui viene chiesto se vuole più bene alla mamma o al papà!
Per non fare torto a nessuno suggerirei Madame Operà, la nostra ultima produzione. È un omaggio alla lirica, realizzato con la nostra solita cifra di originalità! Una struttura itinerante che si muove lentamente per strade e piazze. In cima, un’artista che da vita a Madame Operà, alta 4 metri e con un abito di ispirazione barocca che la veste con un costume del diametro di 240 cm. Madame Operà anima le vie e le piazze dei centri cittadini con le più belle arie e colonne sonore del panorama internazionale, eseguite in stile lirico e pop lirico e sempre in movimento …. E di sera … tutto si illumina di luci!”
G.“fatichiamo anche solo ad immaginare tanta meraviglia e quanto lavoro ci sia dietro” dove possiamo vederla?
R. www.cantantelirica.it
R. “ci battiamo da sempre per produrre e promuovere la bellezza dell’arte di strada, realizzata secondo i canoni dell’artigianalità per garantire sempre prodotti unici e di altissima qualità. Madame Operà, così come tutti gli spettacoli in movimento sviluppati in altezza, fanno spettacolo diffuso, si muovono per strade e piazze e contrastano la formazione di capannelli e assiepamenti di persone, li vedi da lontano, non devi avvicinarti per godere dello spettacolo, li osservi da balconi, terrazze, o semplicemente camminando per la strada e sono per loro natura antagonisti degli assembramenti. Dall’inizio della Pandemia abbiamo sempre sostenuto l’importanza di mandare un messaggio positivo e di speranza, anche nei momenti più pesanti, e con gli spettacoli itineranti siamo riusciti a farlo dimostrando ancora una volta che fare spettacoli è possibile, basta sapere come fare! Quindi si, se non il nostro, seguite il consiglio di Léopold Sédar Senghor, non abbiate e paura e se sentite cantare, fermatevi …. “gli uomini malvagi non hanno canzoni”.
Prestige Eventi Ferrara

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui