Dal Tramonto all’Alba (From Dusk till Dawn) mostra di Marco Circhirillo per progetto visita sospesa

0
346
Marco Chirchirillo

MILANO, 8 Luglio 2021 – È stata inaugurata lo scorso 6 maggio presso la Galleria Fabbrica Eos la mostra e video performance dal titolo Dal Tramonto all’Alba (From Dusk till Dawn) di Marco Circhirillo a cura di Chiara Canali, a due mesi dall’apertura, sono stati raccolti tremila euro per il progetto Visita Sospesa® di Medici in Famiglia, Centro Medico Polispecialistico a vocazione sociale che ormai da tempo sostiene attivamente chi non può usufruire di una visita

“Ringrazio di cuore Fabbrica Eos, l’artista e la curatrice – spiega Emanuela Verna Responsabile progetto Visita Sospesa – per questo prezioso contributo; ma il mio grazie è poca cosa rispetto a quello che diranno le oltre 70 persone che avranno la possibilità di usufruire del nostro servizio di psicologia gratuitamente. Penso che questo regalo sia perfettamente in linea con i temi della mostra: la generosità di chi ha messo da parte il proprio io ci permetterà di aiutare una moltitudine di persone nella ricostruzione dell’identità.”.

“Siamo felici di poter aiutare – spiega Giancarlo Pedrazzini titolare della galleria Fabbrica Eos- attraverso l’arte e i nostri artisti per portare avanti progetti utili alla comunità soprattutto dopo questo anno difficile che stiamo affrontando tutti e che psicologicamente credo abbia segnato ognuno di noi”.

Attraverso il linguaggio fotografico, alternando la tecnica analogica a quella digitale, Marco Circhirillo racconta la molteplicità e la frammentarietà dell’Io, in un processo di scissione e duplicazione dell’Identità.

La mostra si sposta presso la sede principale della galleria Fabbrica Eos in Piazzale Baiamonti 2 dove sarà visitabile e sarà possibile acquistare alcuni scatti dell’artista ad un prezzo simbolico (a partire da 1€) per poter proseguire la raccolta fondi a sostegno del progetto Visita Sospesa® di Medici in Famiglia, che saranno destinati a visite sospese di carattere psicologico.

 VIDEO PERFORMANCE

Di scena a Fabbrica Eos è ora il progetto “Dal Tramonto all’Alba”, a cura di Chiara Canali, video performance di Marco Circhirillo che esibisce un’azione circolare dell’autore ancora una volta incentrata sull’esplorazione della propria continuità identitaria che si raddoppia, si moltiplica e si replica all’infinito.

L’atto performativo prende avvio da una ossessiva ed estenuante seduta di autoritratto, eseguita in una cabina automatica di via Paolo Sarpi, da cui si generano 28.000 fototessere che ritraggono l’artista in pose ed espressioni diverse, in una proliferazione incontrollata di identità che esaltano il trionfo del più assoluto narcisismo.

La seconda fase prevede la disposizione e l’allineamento a terra, sul pavimento della galleria Fabbrica Eos, delle 28.000 fototessere. L’azione, che si svolge nell’arco temporale di 12 oredal tramonto all’alba, si concentra sulla celebrazione dell’EGO autocentrato, ripiegato su di sé come un Narciso chino sulle proprie ginocchia, intento a posare la propria immagine e a contemplarla, pago di sé stesso, egoista, solo, indifferente, incapace di relazionarsi con quanto accade all’esterno.

Un tappeto della vanità, dell’autoreferenzialità e dell’ipertrofia dell’EGOillusione di onnipotenza, smania di visibilità e di protagonismo.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui